22 Febbraio 1996: missione STS-75


#1

Venti anni fa si era alla vigilia del lancio della navetta spaziale Columbia che avrebbe portato in orbita intorno alla Terra un equipaggio di sette astronauti, tra cui per la prima volta due italiani contemporaneamente!
La missione denominata STS-75 con orario di partenza alle 21.18 ora italiana avrebbe avuto come obiettivo il rilascio nello spazio di un satellite “a guinzaglio”, il Tethered Satellite Sistem (TSS).
I due astronauti nostrani impegnati in questa delicata missione sono Maurizio Cheli, (modenese come il sottoscritto!) e Umberto Guidoni.

Questa la pagina interna de “La Gazzetta di Modena” con le ultime notizie alla vigilia della partenza.

P.S.: se lo desiderate nei prossimi giorni pubblicherò altre pagine dei giorni seguenti all’inizio del volo, per “celebrare” il ventennale dell’impresa!



#2

Ho incontrato di persona il dottor Guidoni 3 giorni fa, presentava il suo libro nella mia scuola; è una persona veramente speciale! Sempre con sorriso e molto disponibile a rispondere a ogni domanda.
Sono molto contento di essere riuscito ad incontrarlo!


#3

22 Febbraio 1996: vent’anni fa è il grande giorno, quello del lancio!
L’orario previsto per il distacco della navetta Columbia sulla rampa di lancio è per le 21:18 ora italiana, le 15:18 ora del Centro spaziale Kennedy.

Nella prima pagina de “La Gazzetta di Modena” si può leggere tutta l’emozione di noi modenesi, mentre nella prima pagina della “Gazzetta dello Sport” prevarica l’effetto sportivo dell’astronauta Guidoni.



#4

fra l’altro Cheli fu il primo italiano specialista di missione


#5

22 Febbraio 1996: due italiani in orbita a bordo dello Shuttle Columbia (STS-75)!
La rassegna stampa del giorno dopo



#6

24 Febbraio 1996: prosegue regolare il viaggio intorno alla Terra della navetta spaziale Columbia che reca a bordo sette astronauti tra cui due italiani: Umberto Guidoni e il modenese Maurizio Cheli!
Ecco una breve rassegna stampa, dal mio personalissimo archivio, di alcuni quotidiani usciti quel sabato 24 febbraio 1996.



#7

25 Febbraio 1996: si sta avvicinando il momento dell’operazione “Tethered”. Dopo il rinvio di un giorno questa sera avrà luogo l’esperimento!

Così le vicende sul Columbia in alcuni quotidiani di venta’ anni fa.



#8

Ma che diavolo è la missione Columbus di Malerba (1982)?
Ultima riga di TV Sorrisi e Canzoni.


#9

Hai letto? Mah… ai confini della realtà!!! :-((


#10

26 febbraio 1996: nella notte italiana tra il 25 e il 26 febbraio il dispiegamento della torretta che sostiene il satellite a filo “Tethered”, principale esperimento della missione dello Shuttle Columbia (STS-75).
Il “Resto del Carlino” e la “Gazzetta di Modena” usciti in edicola nelle prime ore del mattino, sono ancora ignari del risultato finale dell’esperimento.

Collegato ad un sottile filo il satellite di concezione italiana, si allontana sempre più dalla navetta Columbia con a bordo sette astronauti tra cui i nostri Guidoni e Cheli, quando arrivato ad una quota di quasi 20 chilometri…



#11

Venti anni fa: notte italiana del 26 febbraio 1996. Nelle prime due foto il dispiegamento del “Tethered” dalla stiva del Columbia. Nel disegno come sarebbe dovuta avvenire la complessa operazione.


STS75-tss-deployment.jpg

sts75-tss-deployment1.jpg


#12

Notte tra il 25 il 26 febbraio 1996 ora italiana, dopo che il Tethered ha raggiunto quasi la sua quota massima di allontanamento dallo Shuttle, circa 20 chilometri, giunge da bordo del Columbia la voce allarmata dell’astronauta americano Jeffrey Hoffman: “The Tether is broken, the Tether is broken!”, “Il filo si è rotto, il filo si è rotto!”.
Sui teleschermi del Centro di controllo di Houston appare la minuscola figura del satellite di concezione e costruzione italiana, che si allontana nel buio dello spazio con un cordone bianco che come un elastico tagliato all’improvviso si raggruma in tanti piccoli riccioli.
Termina così con qualche ora di anticipo, l’esperimento principale della missione del programma Space Shuttle in questo volo denominato STS-75.

Qui di seguito i quotidiani usciti nelle edicole oggi… vent’anni fa!



#13

Notte tra il 25 il 26 febbraio 1996 ora italiana, dopo che il Tethered ha raggiunto quasi la sua quota massima di allontanamento dallo Shuttle, circa 20 chilometri, giunge da bordo del Columbia la voce allarmata dell’astronauta americano Jeffrey Hoffman: “The Tether is broken, the Tether is broken!”, “Il filo si è rotto, il filo si è rotto!”.
Sui teleschermi del Centro di controllo di Houston appare la minuscola figura del satellite di concezione e costruzione italiana, che si allontana nel buio dello spazio con un cordone bianco che come un elastico tagliato all’improvviso si raggruma in tanti piccoli riccioli.
Termina così con qualche ora di anticipo, l’esperimento principale della missione del programma Space Shuttle in questo volo denominato STS-75.

Qui di seguito i quotidiani usciti nelle edicole oggi… vent’anni fa!



#14

Se a qualcuno interessa la scansione del rapporto ufficiale NASA sul fallimento della missione TSS 1R, let me know (sono 65 MB)


#15

28 Febbraio 1996. Dopo la sfortunata rottura del filo che ha liberato nello spazio il Tethered, anticipando così il termine dell’esperimento, gli astronauti a bordo del Columbia si concentrano sui altri esperimenti in programma.
Intanto a terra infuriano immancabilmente le polemiche…



#16

29 Febbraio 1996. Prosegue regolare il viaggio intorno alla Terra dello Shuttle Columbia e del suo equipaggio composto da sette astronauti, due dei quali sono il nostro Maurizio Cheli e Umberto Guidoni.
Anche il ritorno alla tranquillità della missione, dopo l’esperimento e la perdita del Tethered, impone ai quotidiani italiani di inserire di nuovo le notizie del volo nelle loro pagine interne.

Oltre alle ultime informazioni sul volo del Columbia troviamo anche il ritorno sulla dei cosmonauti della Soyuz TM-22



#17

1° Marzo 1996: serata speciale su Rai 1 e per tutti gli appassionati di astronautica che seguono con estremo interesse il viaggio nello spazio della navetta spaziale Columbia. Nel corso del programma ideato e condotto da Piero Angela “Superquark” ci sarà un collegamento con l’equipaggio a bordo ed in particolare con i nostri due astronauti italiani Maurizio Cheli e Umberto Guidoni.

Così i quotidiani di vent’anni fa riportano la notizia del collegamento tra la terra e … lo spazio!



#18

1Marzo 1996. Venti anni fa la puntata di “SuperQuark” con il collegamento in diretta con i nostri astronauti Cheli e Guidoni.



#19

2 Marzo 1996. Il giorno dopo il collegamento con lo Shuttle Columbia durante la trasmissione di Piero Angela “Superquark”.



#20

Vent’anni fa. 4 Marzo 1996. Prosegue regolare il volo della navetta Columbia e del suo equipaggio a bordo, in orbita intorno alla Terra dalla sera del 22 febbraio.

Grande attesa nella città di Maranello, in provincia di Modena, e precisamente nella sala del Centro Civico per circa duecento studenti che avranno la possibilità di dialogare, attraverso un collegamento video, con i sei astronauti a bordo e in special modo con i due italiani Maurizio Cheli e Umberto Guidoni.