Completata la Critical Design Review, SLS mette le ali (veramente)


#1

#2

Interessante la livrea dei boosters, non siamo molto abituati a vedere colori “non essenziali” nei sistemi spaziali…


#3

E’ vero, però considera anche che nel caso dei booster la verniciatura esterna sarebbe stata comunque presente anche se avessero mantenuto la colorazione classica, credo che poco cambi in termini di peso. Inoltre essendo meno soggetti alla necessità di isolamento termico visto il tipo di propellente utilizzato… perché no, il “tocco artistico” ci sta.
Molto diverso era il caso del core centrale, dove ogni kg di vernice era comunque “perso”… e infatti quando si è arrivati alla conta dei fatti la verniciatura è ovviamente sparita come sparì 30 anni fa sullo Space Shuttle.


#4

Al di là del motivo tecnico per la non verniciatura del rivestimento termico, che é arancione, debbo dire… bello!


#5

Per la presentazione hanno sicuramente strafatto aggiungendo quella particolare livrea che però…penso che con il passare del tempo la elimineranno guadagnando così altri preziosi kg da sfruttare per il carico utile. Si, non dico che siano brutti però…


#6

Ripeto quanto scritto sopra, i booster sono comunque verniciati, non è stata aggiunta vernice come invece era per il core. Quindi nessun kg sprecato. In ogni caso, se anche ci fossero kg aggiuntivi essendo i booster sganciati molto in basso rispetto alla traiettoria di volo e alla velocità finale i kg aggiunti sono molto meno significativi rispetto agli stessi kg se fossero tolti dalla capsula o dagli stadi finali.


#7

Due considerazioni due:
Nessun libro o film di fantascienza aveva mai predetto la schiuma isolante arancione…
Prima oppoi dovranno pur dargli un nome ufficiale a questo SLS, no?
:nerd:


#8

Assolutamente sì!
Forse non si era capito, ma il mio commento era positivo. Mi piace molto con quella livrea :slight_smile:


#9

A me piaceva di più la livrea tipo “Saturno V”…detto questo però,per quel che mi riguarda possono anche farlo rosa a pallini gialli,purchè voli e ci riporti lassù.


#10

Quello lo sapremo solo vivendo


#11

Perchè la schiuma protettiva è (bleah) arancione?

( e non mi dite di cercarlo su google :stuck_out_tongue_winking_eye: :stuck_out_tongue_winking_eye: )


#12

…sarà per un problema di visibilità che è arancione ? La mia è solo un ipotesi da non addetta ai lavori. Vedrete che per il nome indiranno un concorso :-).


#13

E’ semplicemente il colore del materiale, mi sembra.
Su STS si era inizialmente pensato di colorarla di bianco ma il peso aggiuntivo non era poco e la cosa è stata abbandonata


#14

Il materiale dovrebbe essere questo
http://pubchem.ncbi.nlm.nih.gov/compound/278708#section=Top
ho trovato un monte di info ma non il colore :bookmark_tabs: :bookmark_tabs:
Per la mia (poca) esperienza di solito sti polimeri sono al massimo giallini, mai vista roba così arancione.
Quindi la mia domanda (formulata in modo più esauriente :stuck_out_tongue_winking_eye:) è:
Quello è il colore originale della schiuma o comunque ci aggiungevano un colorante per renderlo, come ha detto claudia, più visibile :stuck_out_tongue_winking_eye:


#15

non solo,vi furono tre tipi di serbatoi esterni nella storia dello shuttle via via più leggeri; la schiuma se non erro è costotuita da idroclorofluorocarburo

EDIT
Isa è stata più precisa :slight_smile:


#16

Per quel che concede la possibile livrea come sarà sarà.

Quello che invece mi lascia un poco perplesso è il fatto che la NASA non utilizzi più la caratteristica verniciatura alternata bianca e nera. Quest’ultima era utilizzata per evidenziare il punto di unione tra uno stadio e l’altro, in modo che fosse più visibili in volo.

Nell’SLS non sarebbe stata una buona cosa utilizzarla per rendere più visibile quelle parti? Chi può dire che non ce ne sia la necessità in caso di un eventuale problema?

Certo, questo tipo di “livrea” è sempre stato utilizzato solo dalla NASA e mai dalle altre agenzie però…a parer mio era e sarebbe una buona cosa.

Riguardi invece al colore della schiuma utilizzata per l’ isolamento del vettore, penso sia una risultante dei prodotti che la costituiscono.


#17

La livrea dei booster era ottimizzata per il tracking (di 40 anni fa) da terra che serviva per il recupero… Essendo questi booster a perdere e probabilmente non essendo nemmeno più necessaria una livrea caratteristica per i sistemi di tracking utilizzati oggi, il colore non è più un fattore critico.


#18

Leggendo questo
http://www.nasa.gov/centers/marshall/pdf/114022main_TPS_FS.pdf
mi pare di capire che la schiuma isolante era poi ricoperta da un’altra sostanza chiamata “ablator” di cui ho trovato il patent
http://www.google.com/patents/US4204899
ma in cui non si dice di che colore è
Via sono destinata a tenermi il dubbio :stuck_out_tongue_winking_eye:


#19

Isa, se era un ablator conteneva forse delle resine fenoliche, da cui l’arancione. My 2(euro)cents…


#20

Si il patent parla di resine e sughero. Entrambi i componenti potrebbero spiegare il colore ma mi sarebbe piaciuto trovare proprio scritto colore: arancio
Ma sopravviveró :wink: