EVA russa 45A - 11 dicembre 2018

expedition-57-58

#1

EVA russa questa sera, Oleg Kononienko e Sergei Prokopyev sono pronti per intervenire sulla copertura termica della Soyuz MS-09, alla ricerca del foro trapanato…


#2

Evvai di cesoiona…


#3

Non avrei mai pensato di vedere una foto del genere, mi fa quasi paura.


#4

In realtà l’avevamo già vista nel 2008, sempre con Kononienko che però faceva da gregario a Volkov, quando rimossero i pirotecnici della Soyuz dopo le avarie che causarono alcuni rientri balistici inaspettati.
:nerd_face:


#5

Speriamo che stiano attenti con quelle lame. EVA spettacolare e a tratti spaventosa.
Stanno tagliando la copertura termica a colpi di coltellate :scream:


#6

Ai cosmonauti è stato ordinato di tagliare la protezione termica arrivando fino al metallo.
I due stanno lavorando di cesoia e coltello, e si sente la fatica fisica nei loro commenti.
Detriti di materiale isolante volano ovunque ad ogni fendente di coltello. Una scena quasi surreale!


#7

Ora Prokopyev sta aprendo una seconda incisione, mentre Kononenko prende fiato.


#8

E si riparte di cesoia…
Dalla facilità con cui si taglia il rivestimento, le lame sono ben affilate.


#9

Kononenko pare preferire il coltello, che sembra costare meno fatica ed essere più efficiente nel taglio.
L’obiettivo è di fare un taglio a U in modo da poter poi aprire a “libro” i vari strati di copertura e arrivare a vedere il metallo.

I fendenti stanno spargendo brandelli di materiale ovunque, in una scena che personalmente trovo quasi incredibile da vedere.


#10

Questo lavoro faticoso fa intuire la complessità degli strati isolanti della Soyuz.


#11

Mentre è calata la “notte” orbitale, la collaborazione tra Kononenko e Prokopyev è massima. Cercano di darsi una mano mentre devono lavorare in una posizione senza appigli, per cui l’azione meccanica di usare coltello e cesoia tende a spingerli lontano dalla Soyuz.

Lo “sbudellamento” continua con i due che lavorano fianco a fianco.


#12

Mosca invita Kononenko e Prokopyev alla calma, a prendersi due minuti di pausa, ma loro sembrano galvanizzati dalla profondità del taglio e sembrano voler continuare…
Dal centro di controllo arrivano molte raccomandazioni a fare attenzione con le lame, a non farle avvicinare alla tuta (comprensibilmente).
Nel frattempo i due strappano pezzi di isolante con le mani e col coltello.


#13

Finalmente trovata la causa del foro…

:scream:


#14

Sono arrivati allo strato protettivo anti meteoriti (che inizialmente avevo confuso per lo scafo metallico della Soyuz). Purtroppo al momento la risoluzione dello streaming non aiuta a distinguere dettagli dignificativi.


#15

Mentre a Mosca si studiano i prossimi passi, finalmente i due cosmonauti si concedono alcuni minuti di pausa mentre Prokopyev si procura alcune clip per tenere ferma la termocopertura fin qui tagliata.


#16

Sorge l’alba orbitale e le immagini si fanno spettacolari…



#17

E ora lo strato protettivo anti meteoriti (che inizialmente avevo confuso per lo scafo metallico della Soyuz) color argento si vede bene attraverso lo squarcio aperto dai Kononenko e Prokopyev…


#18

Finito di tagliare l’isolamento ora tocca al pannello metallico anti-micro-meteoriti…
:man_factory_worker:


#19


#20

Da Mosca invitano gli astronauti a continuare a tagliare andando verso il logo Roscosmos. Pare che la zona del foro riparato sia proprio in quei paraggi…
Inizia il taglio della protezione anti impatto, usando le cesoie e pinze. Le raccomandazioni si sprecano, visto che lo strato metallico protettivo ha bordi taglienti…