Il Rover Marziano Europeo ExoMars verso il rinvio al 2016

I governi dei Paesi Membri dell’ESA, sono orientati a dilazionare di oltre due anni il lancio della sonda ExoMars, ciò per limitare i costi del progetto e cercare maggiore collaborazione con la NASA e l’ Agenzia Spaziale Russa.
La decisione ufficiale verrà presa nel Meeting Interministeriale dell’ESA che si terrà il 25 e il 26 Novembre.
Quella di rinviare all’inizio del 2016 il lancio della sonda è la proposta dell’ESA , per salvare il progetto.
I costi approvati finora ammontano a Un Miliardo di Euro, per la sonda, esclusi i 23 strumenti che sono a carico dei Laboratori Nazionali.
Ora l’ESA è stata informata dalla società Thales Alenia Space-Italy, che i costi di costruzione della Enhanced ExoMars, cosi come richiesta dagli scienziati raggiungono una cifra di circa 1,2 Miliardi di Euro.
Alcuni governi, tra cui l’Italia, si oppongono ad un aumento della quota a loro spettante.
Responsabili dell’ESA dichiarano comunque molto difficile mantenere il lancio per il Novembre 2013, precisando che un rinvio al 2016, permetterebbe di raggiundere accordi con la NASA e con la Roskosmos per possibili contributi al payload e ad altre parti del veicolo, ciò manterrebbe fermo l’impegno finanziario dell’ESA a Un Miliardo di Euro.

Non che la mia opinione conti nulla, ma mi auguro che capiscano che posporre la data del lancio fa aumentare i costi, non li fa diminuire. MSL insegna. Teniamo le dita incrciate.

Paolo