In preparazione il lancio del satellite di telecomunicazioni MEASAT-3a

Presso il centro spaziale di Baikonur, in Kazakistan, al complesso di lancio 45, sono in corso i preparativi per il per il lancio del satellite di telecomunicazioni MEASAT-3a (ex MEASAT-1R); il lancio è previsto per Domenica 21 Giugno alle ore 21:50 GMT, con una finestra di lancio utile di 17 minuti.
Il vettore che trasporterà il satellite è uno Zenit-3SLB.

Il MEASAT-3a è stato sviluppato e costruito dall’Orbital Sciences Corp. per “MEASAT Satellite Systems”.
Basato sulla piattaforma Orbital STAR-2a, può ospitare fino a 42 transponder.
I costruttori prevedono una vita operativa di 15 anni, il tutto con costi contenuti.

Il satellite possiede 12 transponders attivi in banda Ku e 12 in banda C distribuiti su tre antenne.
MEASAT-3a servirà in Banda-C, i mercati di tutta la regione asiatica che si affaccia sul pacifico, mentre in banda Ku servirà direct-to-home i mercati radio-televisivi della Malaysia e Indonesia.
Il satellite sarà situato in un’orbita geostazionaria di 91,5 gradi di longitudine est nel Sud-Est asiatico.

In allegato il Fact Sheet del Satellite

Immagini RKA della spedizione del Measat a Baykonur.


Immagibi RKA della preparazione del Measat.


Immagini RKA dell’inserimento del Measat nel fairing dello Zenit 3-SLB.


Il lanciatore è stato trasportato ed eretto sul LC-45 ieri :smile:

Video relativo alla preparazione del Measat 3A. :smile:

lo Zenit all’ LC 45

Immagini fonte RKA/MEASAT


Io trovo sempre impressionante il sistema di sollevamento:non riesco a immaginare la pressione dei pistoni idraulici collocati così vicini al punto di appoggio del vettore.E chissà di che tipo di acciaio speciale saranno fatti…

questo e niente pensa al sistema Energia/Buran
o al Delta IV Haevy

Si,è proprio molto più sconcertante in questi casi:verrebbe da pensare che su uno iniettasse una bolla di idrogeno nel liquido idraulico riuscirebbe ad ottenere una fusione nucleare spontanea per compressione… :stuck_out_tongue_winking_eye:

allora guarda questa immagine presa dai miei files


energhia.jpg

Non c’è che dire:sono una sfida alle leggi della meccanica,dell’ingegneria e al comune senso della stabilità strutturale.