ma in finale, a cosa serve COSMO Skymed???

Non riesco a capire a cosa possono servire “immagini radar ad alta risoluzione (fino a 1m)” per monitorare fenomeni dinamici.
Posso capire l’utilità per rilevamenti orografici: avremo una “terra 3d” ad altissima risoluzione, e ok.
Ma che utilità ha un radar in caso di incendi, alluvioni, disordini o altro?!?
Oppure c’e’ anche “dell’ottico” a bordo?!?

aspetta un po’…
cioe’, il radar “vede” come l’ottico, solo in bianco e nero?!?!?
http://www.federcomin.it/Sviluppo/Produzio.nsf/all/04E31C92FF802CC5C12570DF0065256A/$file/LEONARDI.pdf

CosmoSkymed è utilizzabile per un’infinità di scopi diversi, è il più avanzato progetto al mondo di questo tipo ed è utilizzabile sia per la parte civile che militare.
A bordo oltre a monitorare con il radar una qualsiasi superficie, è possibile monitorare tale zona se in evoluzione attraverso continui passaggi di satelliti della costellazione. Può essere utilizzato per controllare l’abusivismo, attività non consentite, trasformazioni artificiali del terreno, smottamenti del terreno, erosione costiera, la recensione delle coltivazioni classificando i terreni per uso agricolo con il monitoraggio delle colture durante la crescita ottimizzando i raccolti (questa funzionalità mi pare sia stata offerta a titolo gratuito ai paesi Africani che ne chiedessero l’utilizzo) e forestale, controllo di edifici monitorando gli eventuali spostamenti del suolo, cartografia…
Non ci sono strumenti ottici a bordo, solo i radar ad apertura sintetica in banda X.
Sul sito ASI trovi tutte le info sul programma.
http://www.asi.it/SiteIT/ContentSite.aspx?Area=Osservare+la+Terra
http://www.asi.it/Shared/Redirect.aspx?Idcall=367&Site=It

Conosco bene i vantaggi dei radar per quanto riguarda l’immunità alle nuvole e al fumo. E anche la risoluzione molto piu’ alta è utile.
Il punto è: COSA VEDO? Per quel (poco) che so io, un radar ti permette solo di conoscere la DISTANZA di qualcosa, non la sua composizione.
Infatti non capisco l’ “immagine radar” che ho linkato: come fa un radar a riconoscere una strada che attraversa un prato, se sono allo stesso livello?!?
Il radar riesce a distinguere materiali diversi?
So che il radar MARSIS riesce a distinguere l’acqua nel sottosuolo di marte: il radar di cosmo funziona allo stesso modo? Cioe’, riceve echi diversi a seconda del materiale con cui impattano le onde?

Più bassa :wink:

Il punto è: COSA VEDO? Per quel (poco) che so io, un radar ti permette solo di conoscere la DISTANZA di qualcosa, non la sua composizione. Infatti non capisco l' "immagine radar" che ho linkato: come fa un radar a riconoscere una strada che attraversa un prato, se sono allo stesso livello?!? Il radar riesce a distinguere materiali diversi? So che il radar MARSIS riesce a distinguere l'acqua nel sottosuolo di marte: il radar di cosmo funziona allo stesso modo? Cioe', riceve echi diversi a seconda del materiale con cui impattano le onde?

In base al tipo di riflessione si può conoscere il materiale che ha riflesso il segnale (per i radar ad apertura sintetica), esattamente come funziona MARSIS su Mars Express, è comunque molto meno “immediato” il risultato rispetto ad esempio ad un sensore ottico o anche ad un radar tradizionale perchè richiede una buona dose di rielaborazione a terra ma il risultato è quello che puoi vedere da quelle immagini.
Su wiki c’è qualche cosa di più se vuoi approfondire:
http://en.wikipedia.org/wiki/Synthetic_aperture_radar

E’ tutto molto relatico, come si vede dal mio thread sui telescopi…
Dipende da quanto è grosso/sensibile il telescopio/radar e da quanto e’ lontano l’oggetto osservato
[/quote]

[quote="jumpjack, post:4, topic:8123"] Infatti non capisco l' "immagine radar" che ho linkato: come fa un radar a riconoscere una strada che attraversa un prato, se sono allo stesso livello?!?. [/quote]

Ma… probabilmente mi sbaglio, ma credo che tu stia confondendo un radar altrimetro con un “imaging radar”

Ciao!

confondere? Io?
no, io pensavo solo fossero la stessa cosa! :-" :? :flushed: scusate, vado un attimo a leggere wikipedia e torno… :facepunch:

Beh c’è poco di relativo… oggi la risoluzione di un radar è nettamente minore di quella disponibile in ottico… e non è automatico che facendo un satellite con un’antenna gigante si ottengano gli stessi risultati di un telescopio ottico… come detto una delle tante cose che slegano questa dipendenza lineare dimensioni/prestazioni può essere il segmento di terra con i computer per l’elaborazione, oggi un fattore abbastanza limitante ma esistono svariati altri fattori… le dimensioni non sono tutto… anche per i radar :wink: