NASA al lavoro per ripristinare la sonda Voyager 2

Nuovo articolo di Marco Carrara pubblicato su AstronautiNEWS.it

7 Mi Piace

La sonda è stata ripristinata, ma per 11 mesi non la potremo più contattare. :scream:

2 Mi Piace

Nuovo articolo di Gianmarco Vespia pubblicato su AstronautiNEWS.it

2 Mi Piace

Questo non è proprio precovery ma qualcosa di molto simile.
Voyager 2 ha attraversato un bolla magnetica nei pressi di Urano. Non ora, nel 1986. Solo che ce ne siamo accorti solo ora.

http://spaceref.com/uranus/old-voyager-2-data-reveals-secrets-of-uranus-magnetic-field.html

I lavori sull’antenna di Canberra procedono
https://www.nasa.gov/feature/jpl/nasas-deep-space-station-in-australia-is-getting-an-upgrade
una grande gru ha sollevato e posizionato nella parabola un grosso pezzo per aggiornare le funzionalitĂ , visto che in trasmissioni radio non sono molto competente, vi cito la frase in inglese:

the dish recently received a new X-band frequency cone. Inside the cone is a powerful state-of-the-art transmitter system and highly sensitive receivers, which will be used to send commands to spacecraft and receive telemetry and science data back from robotic missions exploring the solar system.

2 Mi Piace

Come viene riportato nell’articolo e nella foto, il cono e’ quella parte dell’antenna a paraboloide che contiene il feed horn, ovvero l’antenna vera e propria, utilizzata per la trasmissione e per la ricezione.
Immediatamente collegato al feeder normalmente c’e’ l’elettronica di potenza per la trasmissione, cosi’ come l’elettronica a basso rumore del ricevitore. Tecnologie piu’ moderne permettono di avere ricevitori a piu’ basso rumore e piu’ sensibili, capaci di introdurre meno rumore nel circuito di discesa e, quindi, di ricevere meglio segnali piu’ lontani.

2 Mi Piace