OSIRIS-APEX

È stata appena approvata una missione con un orbiter sull’asteroide 99942 Apophis. La sonda questa volta non partirà da Terra, è già nello spazio interplanetario e sta portando a termine un’altra missione, OSIRIS-REx (Origins, Spectral Interpretation, Resource Identification, Security, Regolith Explorer). Dopo aver prelevato campioni di regolite dall’asteroide Bennu, li sta portando a Terra. Il 24 settembre 2023 completerà la missione, e ne inizierà una nuova, OSIRIS-APEX, OSIRIS-APophis EXplorer.
I campioni di Bennu verranno lanciati in atmosfera e la sonda con tutti i suoi strumenti supererà il nostro pianeta per arrivare su Apophis dopo qualche anno e sistemarsi in orbita.

Tecnicamente è una missione completamente nuova, non una semplice estensione, dopo il cambio di missione, infatti, avverrà anche un cambio di PI, Principal Investigator.
L’annuncio è fa parte di un pacchetto di 8 estensioni di missioni annunciate questa settimana, Mars Odyssey, Mars Reconnaissance Orbiter, MAVEN, Mars Science Laboratory (Curiosity rover), InSight lander, Lunar Reconnaissance Orbiter, OSIRIS-REx e New Horizons.
OSIRIS è stata estesa di 9 anni, InSight solo fino a fine 2022, tutte le altre di 3 anni.

10 Mi Piace

Ed è appena stata cancellata un’altra missione, una sonda coreana verso Apophis, visto che ci va OSIRIS era inutile spendere quei soldi per un lavoro duplicato.

2 Mi Piace