Primo test supersonico di una nuova serie per Virgin Galactic


#81

Si vedono dei detriti staccarsi dalla navetta durante la fase planata dopo lo spegnimento del motore, qualcuno sa di cosa si tratta?


#82

sicuramente un po’ di zavorra l’ha piazzata la NASA


#83

Sicuramente è giusto che la Virgin Galactic ed il suo boss Branson festeggino il successo di questo volo ma, vorrei ricordare, che un volo simile, anzi con migliori prestazioni (oltre 100 km) era già avvenuto ben 14 anni fa…

Video di Vulcan Inc.

So bene che la Virgin ha avuto ben due incidenti mortali durante lo sviluppo e che la SS2 dovrà trasportare passeggeri mentre la SS1 era… beh, un grosso rischio (basta vedere la fase finale del volo propulso #1 con quei rollii violenti) ma, veramente, 14 anni sono un’eternità…


#84

Data la natura ibrida del motore a razzo, potrebbero essere frammenti di propellente solido incombusto che si staccano naturalmente dall’interno della camera di combustione (non so se si chiama sempre così anche per motori di questo tipo).


#85

Branson rivela un simpatico retroscena…
L’Ing. Brandon Parrish :man_factory_worker:, dell’ufficio flight test, si è dichiarato alla collega Ing. Veronica McGowan :woman_factory_worker:, dell’uffcio strutturale, con un anello volato nello spazio (USA only) su Unity pochi minuti prima.
:couplekiss_man_woman:


#86

L’articolo di AstronautiNEWS:


#87

Diciamo pure 55 - 56 anni fa:


#88

Si, ma chiaramente io intendevo lo SpaceShipOne, ovvero un veicolo realizzato con finanziamenti privati…

grid-6x2


#89

E’ interessante notare l’applicazione dei “filetti” sulle pinne della coda, come si fa con le vele nautiche, per studiare il flusso laminare.