Rapporto dell' OIG sul Commercial Crew Program di Nasa

É stato pubblicato il rapporto di OIG sulla situazione del Commercial Crew Program di Nasa. I costi per persona di crew Dragon sono rimasti pressoché invariati, mentre quelli per la Starliner sembrerebbero essersi impennato fino a quota 90 milioni di $.

IG-20-005.pdf (4,2 MB)

1 Mi Piace

Rapporto veramente ricchissimo di informazioni, dai vari problemi del Commercial crew, alla allocazione della ISS dopo la certificazione delle 2 capsule, ai costi sui sedili della Soyuz a partire dalla fine del programma shuttle.

Inoltre vengono sottolineati molti errore e difetti nel commercial crew anche da parte del “taxpayer”.

Un rapporto impietoso, come direbbe Renzo De Felice non ha certo la prosa tacitiana ma ha il dono della sintesi.
Mi chiedo se nel nostro paese sarebbe stato possibile un documento del genere ma dubito (anche in ambiti non spaziali).

Non deve sorprendere che la Starliner costa, per sedile, quasi il doppio della Crew Dragon dal momento che il contratto della Boeing è quasi il doppio di quello Space.

4 Mi Piace

Credo che la parte peggiore del report sia non tanto quella sulle difficoltà tecniche (sottostimate) che sono purtroppo un must have, ma l’assegnazione a Boeing di fondi aggiuntivi (287.2 milioni di dollari) senza alcun apperente valido motivo.
Anzi, sembrerebbe addirittura che la Boeing avesse minacciato di tirarsi fuori dal Commercial Crew Program se non avesse ricevuto i fondi aggiuntivi, alla faccia del fixed price contract.
Forse Boeing non avrebbe avuto una tale faccia tosta se ci fosse stato anche il Dream Chaser tra i veicoli scelti per un totale di tre veicoli in competizione.

3 Mi Piace

Eric Berger ha scritto anche un ottimo articolo per Ars Technica: https://arstechnica.com/science/2019/11/nasa-report-finds-boeing-seat-prices-are-60-higher-than-spacex/

Dico solo questo: Boeing costa più di Roscosmos. Sipario.

4 Mi Piace

Sinceramente con quella quantità di fondi Sierra Nevada avrebbe potuto accelerare l’ R&D e magari essere pronto quasi in tempo…
Non capisco questa faccenda dei finanziamenti, fino al punto in cui Boeing voleva tirarsi fuori dal commercial crew??

1 Mi Piace

A pagina 10 del documento c’è una tabella dove si vede che l’equipaggio della ISS non scenderà sotto i sei componenti, mentre in un altro thread si ipotizza che, per un periodo, potrebbero restarne solo tre. :thinking:

C’è anche da tenere in considerazione il fatto che SpaceX ha dalla sua (ad oggi) 20 lanci della dragon 1 e un vantaggio notevole rispetto a Boeing sull’esperienza recente di rifornimenti verso ISS.

Qual’è l’ultimo payload notevole di Boeing lanciato verso ISS? Nodo 3 nel 2010? (che era costruito da TAS tralaltro).

Ho la sensazione che negli ultimi 10/15 anni Boeing sia rimasta un pò al palo e quell’extra budget richiesto sia anche dovuto ad una necessità di recuperare terreno perduto.

1 Mi Piace

Il punto e che quel tipo di contratto non doveva prevedere incrementi di budget oltre ai fondi assegnati se non per studi speciali (Fondi ricevuti sia da SpaceX che Boeing, ma che non rientrano in questi altri fondi aggiuntivi).

Questo tipo di contratto doveva proprio servire ad evitare quello che è successo con SLS/Orion e ora anche con Commercial Crew con Boeing.

Io fossi Sierra Nevada adesso sarei incazzato nero.

Oppure non mi farei problemi a chiedere extra-budget forte del fatto che Boeing l’ha ottenuto.

Difficile farlo quando sei stato escluso…

Inoltre il punto è proprio il modo con cui sembra che Boeing abbia ricevuto questi fondi, ovvero praticamente minacciando di tirarsi fuori dai giochi.

Non capisco il vostro punto. Boeing è un azienda commerciale così come SpaceX

Se quest’ultima lavora in modalità Agile e magari vince le gare con marginalità basse ciò non costringe le altre a lavorare con le stesse marginalità o avere le medesime strategie

Sierra Nevada può arrabbiarsi con se stessa per commercial crew. A meno che non abbia evidenza che siano state commesse delle illegalità e denunciare di conseguenza (il rapporto di OIG che voi vedete in maniera comoda e sintetica è frutto di dati ed atti pubblici a cui SN aveva già accesso, salvo forse i 287M$ che però hanno dato in cambio delle flessibilità)

La realtà è che Boeing così come Lockheed e Northrop sono da voi visti come il male mentre sono solo un sistema vecchio e costoso di fare le cose che però ha alcuni vantaggi per il congresso (ritorno geografico) e per NASA (affidabilità)

Se DOPO aver vinto Sierra avesse chiesto altro soldi (con le logiche di lobbying che hanno fatto anche loro) secondo voi non gliene avrebbero dati?

Guardate il caso del cloud del pentagono e del ricorso di Amazon contro l’aggiudicazione a Microsoft dove hanno additato di motivi politici. Hanno fatto ricorso senza tanti fronzoli (cosa che Sierra non mi risulta abbia neppure fatto ma sono pronto ad essere smentito)

Oppure pensate che Sierra abbia ottenuto un contratto Cargo Crew senza magari sapere dal suo team lobbista al momento dell’esclusione che “gli veniva suggerito di riprovarci”?

I politici vengono eletti negli Stati Uniti. Non siamo in Russia o Cina

3 Mi Piace

Anche qui non vedo lo scandalo. Il congresso ha finanziato il programma non per risparmiare sui seggiolini ma per motivi strategici

Io (che personalmente sono contro l’intervento statale dove non necessario) alla domanda “privatizzeresti l’ILVA” direi “per adesso si” anche se l’acciaio cinese costa meno

Se vuoi avere indipendenza strategica sussidi il mercato

Perché dal punto di vista americano per 9 anni viaggiare verso un avamposto, costruito essenzialmente da loro, con un taxi di uno dei loro due nemici strategici storici è una vera onta…

PS ho letto tra i commenti di ARS e un utente faceva notare che pur avendo starliner pronto, Boeing non ha partecipato a CRS-2. Se perché sapevano di non essere competitivi oppure perché suggeriti di far entrare altri non lo sapremo mai. Hanno preso Sierra Nevada…

3 Mi Piace

SpaceX ha avuto fondi aggiuntivi per commercial crew? Northropp Grumman, SpaceX e Sierra Nevada hanno avuto fondi aggiuntivi per il CRS? E non ha senso dire che se magari li avessero chiesti glieli avrebbero dati. Perché la NASA, o qualunque altro committente, dovrebbe darti dei soldi in più per fare qualcosa che devi fare per contratto ad un prezzo stabilito?
Non gli hanno dato soldi in più per maggiore flessibilità o per requisiti aggiuntivi. Gli hanno dato soldi in più per fare ciò avrebbero dovuto comunque fare.
Se poi la strategia aziendale non è altro che cercare modi stravaganti per ottenere altri fondi prima ancora di aver iniziato a lavorare (


) allora questo non mi sorprende.
Che sia legale o meno non mi interessa, ma secondo me è veramente una follia.

  • Che NASA spenda un po’ di piu’ sui posti Starliner invece che Roscosmos va benissimo, sono soldi che restano in America nel tessuto economico che li ha prodotti, inoltre inseminano fallout tecnologici e sviluppo locali. Sacrosanto. Oltretutto la differenza di costo non e’ cosi’ ingente, almeno tra questi due attori.

  • Se invece confrontiamo Starliner con Crew Dragon, allora qui la differenza e’ molto piu’ significativa. Pero’ ribadisco IMHO che e’ ragionevole che NASA e il governo USA scotttati dall’esperienza del passato da ora in poi vogliano mantenere un doppio fornitore, a costo di qualche diseconomia. Poi ULA almeno in teoria in futuro ha programmi di fare booster riutilizzabii quindi magari non per questa generazione, ma da prospettive di avvicinarsi allo stato dell’arte in futuro.

Visto da fuori e da un contienente che invece spende soldi ma non ha per ora prospettive concrete ne’ di lanciatori abitati ne’ di booster riutilizzabili (al contrario di molti altri Indiani inclusi), a me il Crew Program di Nasa sembra un grandissimo successo, nonostante i ritardi (fisiologici quando si definiscono tempi aggressivi) e le sfilacciature.

Se tu sai che il committente vuole due fornitori non hai bisogno di fare gara sul migliore

Scelta di SpX di essere aggressiva commercialmente

Vedremo in futuro cosa succederà dopo che Sierra Nevada e Blue Origin avranno vettori riutilizzabili e capsule riutilizzabili

Per ora Boeing ha fatto l’interesse dei suoi azionisti il che è giusto

Se poi NASA avesse rischiato avendo un solo fornitore saremmo qui a fare ragionamenti diversi

Gli elettori premieranno o meno in base a come NASA spende. Non come Boeing usa le informazioni che ha

Devo dire che per me è molto più scandaloso il comportamento di un altra agenzia, la FAA, che nell’esternalizzare al controllato il ruolo del controllore causa il caso del 737MAX…

Il fatto che Boeing ottenga fondi maggiori a parità di servizio è dannoso perché tradisce lo spirito del programma commerciale: ottenere servizi a costo fisso. Esiste già un altro programma finanziato in regime di cost plus, di cui Boeing stessa è il maggiore beneficiario. Su quello ha più senso fare il discorso del mantenimento della superiorità strategica con finanziamenti pubblici a fondo praticamente perduto.
Ma la promessa del programma Commercial Crew era un’altra. Ed è importante che non naufraghi, secondo me.

4 Mi Piace

“Risposta” di Boeing… A me pare più una serie di scuse e pretesti per dimostrare la necessità di quella “piccola” parte di fondi data a Boeing

(Specialmente gli ultimi punti…)

1 Mi Piace

Cioè “SpaceX non ha mai fatto volare un essere umano, mentre noi sappiamo come si fa, quindi è giusto pagarci di più”

1 Mi Piace