RECENSIONE MODELLISTICA


#121

caro riky il link mi produce questa videata…


#122

Dopo un lungo lavoro ho finalmente completato un’altro dei miei modellini. Iniziato nel 2009 e costruito a “singhiozzo”, solo oggi sono riuscito a completarlo. Il modello in questione riproduce la ISS in 1/288 (STC START).

Logicamente ho apportato delle modifiche per migliorarla il più possibile, e cercando di correggere i difetti da fabbrica. Ho riprodotto la ISS nella sua versione originale, quindi con tutti quei moduli che purtroppo sono stati eliminati nello scorrere del tempo.

Le migliorie più evidenti che ho apportato sono state:
-Rifatti i pannelli solari del modulo Zvezda e Zarya;
-Rifatto il modulo giapponese JEM;
-Ex novo la piattaforma esterna del modulo JEM;
-Allungato il traliccio della ISS per portarlo alla giusta misura;
-Rifatto il traliccio Z1.

La “ciliegina” sulla torta è stata l’aggiuta dello Shuttle nella medesima scala. Per fare questa aggiunta gli ho dovuto aprire i portelli della stiva e costruire da zero l’intera stiva; un vero capolavoro.



#123

La Revell ha rimesso in commercio il modellino della capsula Gemini in scala 1/24. Logicamente lo ha fatto con una tiratura di solo cinquemila pezzi però, sempre manntenendo un prezzo davvero conveniente.

L’altro giorno mi trovavo a S. Marino con Flyby e mentre guatavamo con interesse un negozio di modellismo, ho notato la scatola semi nascosta da altri modelli. La scatola è di colore grigio chiaro con sopra stampata la vecchia cover del modello. Il suo coddice Revell di identificazione è il seguente: 00028. Il costo di circa Euro 30,00.

Dato che di questo modello già ho una scatola, che presto realizzerò nella Gemini classica, quest’ultima acquistata la utilizzerò per realizzare la versione militare (Gemini B).
Logicamente, per realizzarla al meglio, mi sono già procurato il kit in fotoincisioni prodotto dalla LVM-STUDIOS per la Gemini.


#124

Bellissima!
Ad un primo sguardo mi pareva esagerata la stazza dello Shuttle rispetto alla ISS, ma poi ho trovato una foto del complesso e, inutile a dirsi, hai ragione tu. Cavoli, lo shuttle é davvero un colosso! Devo andare a vederlo dal vivo, prima o poi.


#125

Entrambi i modellini sono nella medesima scala; le dimensioni e le proporzioni sono assolutamente corrette. Pensavi forse che avessi utilizzato uno Shuttle “approssimativo”?


#126

No, non mi sarei mai permesso! Perdono in ginocchio :grin:


#127

Perdonato!!!


#128

Per chi volesse lustrarsi gli occhi con il nuovo capolavoro…qualche bella foto dell’ATV (1/72) quasi pronto al montaggio. La sua realizzazione è stata una vera odissea però, trovate le giuste soluzioni, sono riuscito ad ottenere il modello che pensavo con i giusti particolari.

ps: per chi pensasse alla MLP…non preoccupatevi, finalmente ho trovato le immagini di cui avevo bisogno; a breve riprenderò con i lavori!



#129

Forse non tutti sono a conoscenza di questa versione di studio del LEM che venne fatta in passato in previsione di un possibile “allungamento” del programma APOLLO. Certo, nella realtà ci furono solo dei veloci studi di fattibilità e di utilizzo, e vennero studiate varie configurazioni però, grazie al modellismo, è possibile viaggiare con la fantasia e scoprire come sarebbe stato se fosse stato costruito davvero.

Sono nato in quegli anni e, grazie al programma APOLLO, ho sognato tantissimo; è per questo che adoro tutto quello che è stato e che avrebbe potuto essere questo programma.

Mi sono così messo di impegno e con disegni alla mano ho realizzato questa versione di un possibile LEM SHELTER. A voi qualche foto per “lucidarvi” gli occhi! Un nuovo modello per la mia sterminata collezione di modellini a tematica spaziale.



#130

Rimango dell’idea che molte volte le foto non siano in grado di mostrare la perfezione di un modellino. Per darvi un’idea più precisa di quello appena terminato dal sottoscritto, allego una foto fatta al motore dello stadio di discesa poco prima del suo assemblaggio.
Vi da l’idea di un motore che ha appena terminato la combustione del suo carburante?


092.JPG


#131

Ecco a voi lo stato attuale, di realizzazione, del modello della capsula cargo ATV (1/72).
Le fotoincisioni sono realizzate in collaborazione con la ditta LVM-STUDIOS.COM

A mio parere sta venendo un vero e proprio capolavoro. Sono indescrivibili le emozioni che provo a tenerlo per mano e confrontarlo con le altre capsule, sempre rigorosamente nella medesima scala, che fanno parte della mia immensa collezione.



#132

In merito al mio modellino dell’ATV, qualcuno potrebbe dirmi dove recuperare il disegno del logo utilizzato nella prima missione? Non riesco a trovarlo!

Grazie per ogni aiuto possibile!

Monzi?


#133


#134

Questi ultimi erano applicati sul velivolo che ha volato? Dalle foto non mi sembra, vero?

Grazie Quasar!


#135

Ho trovato queste immagini…

Prima e seconda sono il logo e la foto di ATV-3.
Ma dalla terza immagine pare che ATV-1 non avesse loghi, mentre dalla quarta foto pare che ATV-2 invece li avesse…



#136

Anche se un poco tardi, ti ringrazio per il contributo.

Ho fatto le dovute ricerche e sono riuscito a trovare tutto il necessario. Ora sono in attesa che la LVM-STUDIOS mi invii il primo campione di pre produzione per vedere se è idoneo ad essere utilizzato per questo modellino.
Non ci dovrebbero essere problemi però…


#137

Ogni capolavoro richiede tempo per essere completato; vi presento qui l’ultimo capolavoro del vostro Topopesto!

Personalmente sono più che soddisfatto di quello che ho ottenuto!



#138

Non sono un esperto, però mi pare molto ben realizzato! :clap:


#139

Non perchè ne sono il “padre”, però ti posso assicurare che è venuto più che bene!


#140

Ormai è tutto pronto per il modello dell’ATV; questa la cover della scatola!