Riutilizzo capsula e primo stadio per Crew Dragon

NASA sembra aver approvato la proposta di utilizzare primi stadi “usati” del Falcon 9 per far volare capsule Dragon abitate, ma non solo, sembra ci sia anche la volontà di riutilizzare le varie capsule sempre per missioni abitate. Potremo quindi tornare a veder volare Endeavour.

5 Mi Piace

Direi un ulteriore pietra miliare decisamente “epocale”.
Tutt’altro che scontata, anche se prima o dopo abbastanza attesa.

2 Mi Piace

Spero e penso che la mettano in un museo!

3 Mi Piace

Una mia traduzione, da prendere con le molle…

2 Mi Piace

Vorrei solo far notare come quell’“in cambio” non è frutto di un compromesso e risultato di un braccio di ferro tra SpaceX e Nasa (tanto che non si sono mai visti tweet, interviste o dichiarazioni aggressive circa il riutilizzo di core o Dragon riusati). È più da intendere come un termine in legalese.

Dubito infatti che Nasa si possa far “mettere i piedi in testa” da una qualsiasi azienda che, seppur respnsabile e proprietaria di lanciatore e capsula, vuole riutilizzare tuttonil riutilizzabile: credo che le ulteriori certificazioni richieste ai paracadute Mk3, già affidabili e testati da Mk2, siano un esempio di come la Nasa, giustamente, ci vada coi piedi di piombo e non si sottometta al volere di aziende private (che, sia chiaro, sostengo molto caldamente)

4 Mi Piace

Si’ hai ragione. Non ci sono variazioni dal punto di vista finanziario. E’ un vero baratto :slight_smile:

3 Mi Piace

Personalmente sono molto stupito dei tempi, mi aspettavo sarebbe successo decisamente “dopo”, almeno per la capsula

3 Mi Piace

Chissà quali sono però i termini economici di questa novità, non credo infatti che “vadano a pari” visto il costo della nuova capsula… magari si sottointende che le 6 capsule in programma diventano di uso esclusivo di Nasa?

Nel contratto registrato è dichiarato un valore di zero dollari, quindi nessuno scambio di denaro.

Ci sta un volo extra ogni tot

Il fatto di poter riutilizzare Falcon9 e Crew Dragon è vantaggioso anche per NASA sia economicamente che come capsule a disposizione, infatti nel caso Starliner dovesse ritardare ancora, NASA potrebbe chiedere a SpaceX di farsi carico anche delle capsule che dovevano essere fornite dalla Boeing e senza l’opportunità di usare quelle già volate poteva non essere alla portata dell’industria SpaceX.
NASA risparmierebbe un sacco di soldi non dandoli alla Boeing come a Roscosmos.

2 Mi Piace

Si infatti mi chiedo cosa c’è “sotto”, ovviamente non in senso complottistico, ma i conti non tornano con questo cambio di contratto

Nuovo articolo di Marco Carrara pubblicato su AstronautiNEWS.it

1 Mi Piace