Shenlong: uno spazioplano Cinese potenzialmente rivoluzionario

shenlong

#1

Dopo aver lurkato parecchio il forum ho deciso di iscrivermi come membro attivo. Complimenti per il lavoro e la qualità con cui è tenuto il forum non è da tutti.
Il mio compito sarà principalmente di riportare notizie sfuggite a voi e di commentarle. Non aspettatevi che scriva molto.

Questa notizia si è diffusa in molti quotidiani importanti. Si parla di uno spazioplano che ha fatto un volo di prova riuscito dall’aereoporto alla Leo come SSTO. Parlano di velocità mach 5 quindi io ipotizzo si tratti di una specie di motore sabre o ramjet che sfrutta l’ossigeno dei serbatoi per il volo nello spazio :astonished:. Tuttavia non so dire di più visto che non sono trapelate foto o molti dettagli. Che ne pensate?


#2

che noto l’assenza di fonti o riferimenti nell’articolo.
occorrerebbe cercare qualche informazione ulteriore in rete.

comunque benvenuto


#3

Se fosse vero sarebbe sulle prime pagine di tutti i giornali.
Gli stessi Cinesi lo sbandiererebbero come un fiore all’occhiello della loro tecnologia.
Tenere segreto un risultato del genere non avrebbe molto senso; tutt’al più non avrebbero reso noto il test PRIMA che questo fosse avvenuto;
Ma una volta coronato dal successo non dire nulla non avrebbe alcun senso…sarebbe come se i Russi avessero tenuto segreto i successi dello Sputnik o del volo di Gagarin.


#4

Infatti l’articolo non è il migliore ma in rete ce ne sono molti e anche alcuni di quotidiani cinesi. Anche io ho pensato a una possibile bufala all’inizio. Il fatto che non l’abbiano pubblicizzato molto potrebbe essere perché lo spazioplano è un modello in scala prototipale e i cinesi non sono abituati a diffondere molte informazioni anche di progetti importanti. Ma vista la scarsità di informazioni non so dire altro.


#5

Ciao Tom benvenuto!

Non é strano che i cinesi tengano una tecnologia innovativa segreta, che ha qualcosa di militare. Tengono segrete intere basi missilistiche.
Stiamo lasciando gonfiare pericolosamente il gigante asiatico, senza ricordarci di ciò che ha detto Napoleone.
Io credo che chi vorrà avere un programma spaziale serio, dovrà per forza avere dei vettori riutilizzabili. Noi europei siamo troppo impegnati a farci le guerrette tra di noi, siamo imprevidenti. Guardare ai costi di sviluppo quando non coperti dal numero di lanci commerciali é un errore populista, a questo servono gli investimenti statali.

Inoltre, ci stanno lavorando pure i russi:
http://sakeritalia.it/militaria/lo-spazioplano-top-secret-yu-71-dalla-russia-a-new-york-in-40-minuti/


#6

Una cosa è tenere segreta la tecnologia un altra non dare la notizia di un esperimento così importante, coronato da successo.
Gli Americani danno notizia del lancio e del rientro del loro X37,ma non per questo divulgano la tecnologia che c’è dietro o gli scopi delle missioni.
Un Paese che raggiungesse un obiettivo storico come quello di uno spazioplano in grado di arrivare direttamente da un aereoporto all’ orbita bassa, o alle sue soglie,ne farebbe un importante fiore all’occhiello per il propio prestigio nazionale.
Credo lo avrebbero fatto persino i sovietici o la Cina maoista,figurarsi la Cina di oggi !


#7

L’articolo è chiaramente scritto da qualcuno non particolarmente competente sull’argomento… perché altrimenti definizioni come “Orbital altitude” e “cinque volte la velocità del suono” non avrebbero alcun senso… interpretando “molto” l’articolo si può ipotizzare un prototipo di mezzo ipersonico che è stato in grado di raggiungere qualche centinaio di km di altezza magari sfruttando l’inerzia accumulata utilizzando il propulsore ipersonico negli strati più alti dell’atmosfera… risultato importante ma non è sicuramente una prima mondiale e nessun ssto o mezzo orbitale all’orizzonte direi… ci mancherebbe


#8

Questo sito: http://mil.news.sina.com.cn/jssd/2018-03-12/doc-ifyscsmu7864473.shtml
parla di un programma su CCTV in cui si è vista la configurazione con un aereo madre e il piccolo shuttle sul dorso (come sognavano i progettisti USA ed URSS negli anni '70)

:martial_arts_uniform:

update:
a quanto pare si chiama Tengyun Project


#9

Ho cercato un po’ per capirci qualcosa. Non conoscendo affatto il cinese ho tradotto alcune pagine.

La China Central Television (https://en.wikipedia.org/wiki/China_Central_Television - per farsi un’idea) ha parlato di questo spazioplano che si chiama 神龙 (Shenlong - che noi tradurremmo semplicemente “drago”):

www.youtube.com/watch?v=f8g5-1GwBHk (video)

Questo video è stato citato come fonte sulla Wikipedia cinese la quale afferma che nel 2018 è stato rivelato un “nuovo e grande aereo madre” in grado di portare in orbita il “drago”:
https://zh.wikipedia.org/wiki/航空航天飛機 e
https://zh.wikipedia.org/wiki/神龍_(飛行器)#cite_note-3

In questo altro articolo in cinese, pubblicato su un sito alquanto militaresco, (http://military.people.com.cn/n1/2018/0308/c1011-29855899.html) si legge che un “anonimo esperto militare” avrebbe rivelato che questo aereo madre funzionerebbe con la tecnologia air-breathing dei motori Sabre del britannico Skylon. Qui uno stralcio automaticamente tradotto dell’articolo precedentemente linkato:

Un anonimo esperto militare cinese ha dichiarato al 7 gennaio di aver riferito al Global Times che il seguente grande velivolo è il "protagonista" del sistema ferroviario a due livelli. In linea di principio, è più simile a un aereo spaziale britannico "a torre di nuvole". Oltre alla forma aerodinamica del volo ipersonico, la tecnologia di base è il motore a razzo aspirato. Prendendo come esempio la "Torre delle Nuvole", utilizza un motore a razzo aspirato "a sciabola" che combina i vantaggi di un motore a reazione senza il proprio ossidante con i vantaggi di un motore a razzo con un'elevata quantità di carburante e una velocità di iniezione elevata. Trasporta l'idrogeno stesso. Quando si vola nell'atmosfera, l'ossigeno può essere rapidamente raffreddato in ossigeno liquido e bruciato con idrogeno liquido. Quando entri nello spazio, puoi contare su una piccola quantità di ossigeno liquido e idrogeno liquido che porti a bruciare e continua ad accelerare il tuo volo. La velocità finale del sistema raggiungerà circa 22 volte la velocità del suono.

Se volete cercare su internet usate le parole chiave 神龙空天飞机 (Dragon Aircraft).


#10

Ah ecco grazie. Sì, è proprio lui. Sarà interessante vedere quanto di tutto ciò è solo propaganda… tra l’altro si sono tutti dimenticati in fretta del test del “nuclear-powered cruise missile” dei russi di qualche settimana fa.


#11

Si chiama Sangher: aero madre con navetta sopra, o sotto come Virgin.
Vi ricordate di Hermes? Aveva un contraltare tedesco derivato dal Sangher, ma che fu abbandonato perché l’aereo madre era oltre le capacità tecnologiche dei tempi (come Hermes e guarda caso in concomitanza con la prima guerra del golfo).
Ovviamente mandare in orbita una navetta e spedire su un veicolo suborbitale comporta pesi assai differenti, quindi l’aereo madre è decisamente più leggero se il veicolo non deve orbitare, oppure se è di piccole dimensioni.
Forse i cinesi non lo hanno sbandierato troppo perché alla fine hanno realizzato solo un modello sperimentale.


#12

Solo una correzione, Ares Cosmos.
Il nome corretto e’ Sänger (pronuncia italiana Sengher): https://en.wikipedia.org/wiki/Saenger_(spacecraft)


#13

Ottimi approfondimenti. Alla fine le notizie sullo spazioplano sono molto diverse tra loro. Per riassumere sembra che quasi tutte le versioni abbiano una nave madre e uno spazioplano montato sopra. Si parla anche di una specie di motore avanzato sabre o ramjet che potrebbe essere montato sulla nave madre o sullo spazioplano o nessuno dei due. Nel test molti articoli scrivevano che era stato usato un motore innovativo e non si capisce se c’era o no una nave madre. Molto confuso e interessante. Attendo nuove notizie dalla Cina.


#14

Non dimentichiamo Black Ice
:sunglasses:


#15

Hai ragione. spesso la traslitterazione nei testi divulgativi è dall’inglese. Il problema è trovare la “a” nella tastiera, meglio scriverlo come si pronuncia allora, Sengher, anche se io l’ho trovato scritto come Sangher.
Sengher, l’importante è che si capisca a cosa si fa riferimento. Tutti si dimenticano di lui e della sua idea semplicissima.


#16

Parlando del X37-B, ho trovato alcune info sul suo paricorso Cinese: lo Shenlong