SpaceX sigla un accordo con Space Adventures per inviare 4 turisti in orbita fra il 2021 e il 2022

3 Mi Piace

Dalle informazioni disponibili dovrebbero arrivare a un migliaio di km di altitudine, forse più dei 1.369 km di Gemini 11.

Neanche a farlo apposta, stavo parlando con un mio collega (durante la pausa pranzo) sul cosa impedisse alla SpaceX di effettuare voli privati free-flyer del Dragon 2 ed eventualmente realizzare una propria stazione spaziale (con qualche lancio di Falcon Heavy).

Ecco che adesso arriva la risposta.
Nulla impedisce alla SpaceX di operare in privato la propria capsula se non le opportunità di mercato.
Appena è apparsa la domanda si è materializzata l’offerta.

2 Mi Piace

In questo caso si potrà parlare davvero seriamente di turisti spaziali, perchè se tecnicamente i turisti di Blue Origin e Virgin “entreranno” nello Spazio, vi staranno si e no per 3-4 minuti.

Quelli di SA invece vi permarranno minimo per qualche bella ora, e perdipiù saranno davvero in orbita e non “sul ciglio”.

Chiaramente saranno anche da raffrontare i prezzi; sono molto curioso ovviamente di vedere quelli di Space Adventures.

Ah, chiaramente il sito di SA ora è caduto … ci sarà il server a terra :sweat_smile:

1 Mi Piace

Molto di più, nell’articolo si fa riferimento a 5 giorni di missione complessivi.

2 Mi Piace

Fra l’altro se ricordate la conferenza post escape-test di un mese fa, alla domanda di una giornalista se vi fosse già qualche eventuale “prenotazione” da parte di privati per la Dragon2, Elon glissò in maniera abbastanza “sospetta” dicendo che al momento non c’era ancora nulla … alchè Bridenstine fece una risatina ironica dicendo “uhm, abbiamo bisogno di qualche cliente” …

Minuto 23:00
https://youtu.be/7HD2YCRIoN4?t=1380

2 Mi Piace

5 gg di missione, per 4 persone (piú un pilota di sx immagino…).
Spero, al posto del 6. e 7. seggiolino mettano almeno un mini bagno, altrimenti intravedo problemi logistici.
Certo che non c’é paragone con il New Shepard (250k x 7 min. di spazio..), però quest'ultimo ha il ventaggio di avere dei finestroni. Sulla crew dragon si rischia di vedere ben poco fuori.. Ma la Nasa non aveva concesso l'accesso anche alla ISS, pagando neppure tantissimo (30.000/giorno)?

… Non capisco perché é uscito quello strano formato di testo…
Ho solo scritto dei 30.000 dollari al giorno che (se ricordo bene) la Nasa chiedeva per l’accesso all’ISS…

Anche un F9 normale e’ sufficiente per tirare su dei moduli da stazione spaziale piu’ che decenti… .

La compessita’ non e’ lanciarli. La cosa difficile e’ farli, i moduli… e garantirne, sicurezza, supporto vitale, gestione termica e un sacco di cose che sicuramente neanche immagino. Pur con l’esperienza del passato una stazione spaziale non e’ una bazzeccola, suppongo.

Il FH poi ha lo stesso fairing del F9, almeno per ora, quindi non porterebbe moduli piu’ grossi, potrebbe semmai servire per lanciare gli stessi moduli piu’ lontano… Il che e’ ancora piu’ fuori luogo, per ora. Almeno in LEO puoi lasciare una Dragon attraccata e in caso di emergenza riportare tutti a terra.

1 Mi Piace

A questo punto, per la stazione/albergo, basta rivolgersi a Bigelow:wink:

2 Mi Piace

Stavo per rispondere la stessa cosa!!!

Si infatti.

Cmq, se non ricordo male, per lanciare i suoi moduli Bigelow dovrebbe avere già un accordo con ULA, ma durante la conferenza di 3-4 anni fà in cui presentavano la cosa, disse chiaramente che per il trasporto si sarebbero potuti usare sia la Dragon di SpaceX che la Cst100.

Perché hai racchiuso del testo fra due simboli $, che formattano il testo contenuto come se fosse un’equazione in LaTeX.

2 Mi Piace

Grazie… Meglio non usare simboli pericolosi😁
Comunque concordo con l’opinione che con la Dragon ha senso parlare se hai una stazione spaziale come meta.
4 persone chiuse per 5 giorni in 8 m cubi non pare essere un grande divertimento.
E poi i finestrini sono piccoli, e se non hai un buon panorama…
Almeno per questo il New Shepard é piú funzionale, con i suoi finestroni. La Dragon la vedo come mero trasporto.

2 Mi Piace

E’ anche suborbitale e fa un rientro nell’atmosfera a una velocita’ di circa 4100kmh invece che dalla velocita’ orbitale di 27000kmh .

Considerato che l’energia da dissipare cresce con il quadrato della velocita’ c’e’ una leggera differenza di requisiti, e’ piu’ difficile fare i finestroni in un veicolo orbitale.

Personalmente mi ha sempre stupito l’oblo’ relativamente grande delle Soyuz, considerato quando l’hanno progettata…

1 Mi Piace

Quello di New Shepard a confronto è una gita in ascensore. Fare orbite riporta alla complessità delle prime missioni umane che hanno cambiato la storia, e oggi sono alla portata di chi abbia soldi sufficienti. Immagino davvero molti vista la differenza con tra i due booster.
Penso che anche la preparazione psico fisica debba essere cosa differente.

Ma “i turisti” saranno accompagnati da un Astronauta di SpaceX oppure voleranno da soli in automatico,come quelli che dovevano fare il volo intorno alla luna?

sembra inverosimile che il veicolo sia completamente automatico/teleguidato. Cosa secondaria, va bene i soldi ma immagino che tutti i candidati clienti verranno sottoposti a estensivi test sotto stress, avere gente che dà di matto in orbita è quasi più critico di un problema tecnico

1 Mi Piace

4 turisti significa almeno due membri dell’equipaggio di Spacex.
Considerando che Dragon 2 ha la capacità (teorica) di 7 astronauti.