Tutto quello che avreste voluto sapere sul nuovo telescopio spaziale

http://it.arxiv.org/abs/astro-ph/0606175

Domanda: questo telescopio verrà posto in L2…ma visto che la Terra si trova tra il sole e questa particolare zona dello spazio, i satelliti che si trovano in L2 non dovrebbero essere costantemente in ombra?

:ok_hand: proprio per questo il WST verrà posizionato in L2!..
Lavorando nell’infrarosso ha bisogno di essere mantenuto alla temperatura più bassa possibile (ha anche uno scudo termico “sotto” per questo motivo…).

uhm, ma se è costantemente in ombra come fanno i pannelli solari di cui è dotato a produrre energia elettrica?

C’è qualcosa che non mi torna :nerd:

Una spiegazione plausibile potrebbe essere che i corpi posti nei punti lagrangiani seguono delle orbite ellettiche,non sono dei punti fissi,quindi ci sarà una deriva oscillante della posizione che permetterà a jwst di esporsi al sole ad intervalli regolari che gli consentiranno di ricaricare le batterie.

Trovato: anche se il telescopio fosse esattamente in L2, vedrebbe comunque un’eclisse anulare perpetua, quindi c’è sempre una frazione di luce che arriva. Insomma la terra fornisce una schermatura parziale, non totale, dal sole.

James Webb non verrà posto in L2, ma in un’orbita (presumo Halo) attorno ad L2. Questi tipi di orbite prima di tutto hanno delle semiampiezze (prendi la semiampiezza come una sorta di distanza orbitale dal satellite al punto lagrangiano secondo x, oppure y oppure z ) enormi, fino anche a 500000 km e più. Inoltre non sono orbite che appartengono al piano eclittico (anzi, al contrario non hanno un piano di definizione, obbedendo ad una dinamica non centrale). Questi due aspetti fanno si che si progetti questa orbita in funzione di una richiesta continua di potenza elettrica (dal Sole), con eclissi inesistenti (al limite pochi minuti di eclissi lunari durante l’anno). Ecco perchè i pannelli funzionano benissimo e lo scudo solare sia in posizione fissa, variando l’assetto praticamente solo in base alla sorgente obiettivo.

Ci eravamo già posti questa domanda ad esempio in questa discussione

Avevo postato un’immagine, che però è andata persa nel trasferimento del forum, quindi la ripropongo.
Ho simulato cosa si vedrebbe da L2, nel caso di perfetto allineamento L2-Terra-Sole, cosa che, come ha spiegato bene AJ, non si verifica mai per un satellite in orbita in L2


Molto esaustivo Ricky! Come detto quindi avrebbe comunque un bel po’ di luce per far funzionare i suoi pannelli, anche se il problema non si pone essendo il telescopio piazzato in un’orbita su L2 e non fisso!