Un pianeta abitabile a due passi da qui?


#41

Embrioni e robot.


#42

In realtà la maggior parte delle forme di vita terrestri (microrganismi esclusi), nonché quelle di maggior successo evolutivo (=più conservate nel corso del tempo) hanno ben più di 4 arti…

Forse è più semplice un’astronave generazionale…non saprei, mi immagino anche i problemi legati alla crescita di questi esseri umani spediti come embrioni, non dimentichiamoci che, a differenza della maggior parte degli animali, buona parte delle nostre caratteristiche “umane” sono trasmesse da individuo a individuo e non fanno parte del nostro corredo congenito…un bambino cresciuto con animali selvatici diventa poco più che un animale selvatico; un bambino cresciuto da robot…? Forse salveremmo il nostro patrimonio genetico, non so se salveremmo l’umanità come la intendiamo noi…

Inviato da Huawei P8 via Tapatalk


#43
non dimentichiamoci che, a differenza della maggior parte degli animali, buona parte delle nostre caratteristiche "umane" sono trasmesse da individuo a individuo e non fanno parte del nostro corredo congenito...un bambino cresciuto con animali selvatici diventa poco più che un animale selvatico; un bambino cresciuto da robot...? Forse salveremmo il nostro patrimonio genetico, non so se salveremmo l'umanità come la intendiamo noi..

Inviato da Huawei P8 via Tapatalk

Sarebbero dei completi alienati, bisognosi di affetto e di una guida,che non saprebbero fare nulla da soli.Ammesso che i famosi robot di cui si parlava non abbiano un’intelligenza pari a quella umana e allora non avrebbe nemmeno molto senso far partire degli umani.


#44

Tranne che per una abnorme megalomania razziale umanocentrica. :stuck_out_tongue_winking_eye:
Oppure per la necessità di salvare la razza umana da una distruzione totale della Terra.


#45

Ecco, speriamo di non vederci arrivare prima o poi questo:

:stuck_out_tongue_winking_eye:


#46

Quando inizia l’evoluzione tecnologica, l’evoluzione della specie si arresta, perché l’organismo cessa di adattarsi all’ambiente ma adatta l’ambiente a sé. L’umanità oggi è quindi una panoplia di corredi genetici che difficilmente in natura avrebbero avuto tutti una possibilità di affermarsi.
Credo di essere OT


#47

Senz’altro, se parliamo di numeri. Ma nessuna di esse è intelligente e nessuna di esse, che io sappia, abbastanza grande da supportare un cervello significativo (non so, il calamaro gigante?). Del resto anche cose come l’esoscheletro diventano controproducenti oltre una certa dimensione. Io parlavo essenzialmente di animali più evoluti (grandi rettili, mammiferi).


#48

Non so…i problemi legati ad una astronave generazionale,con il difficilissimo compito di tenere in vita,e per secoli una intera popolazione grande almeno quanto un villaggio terrestre mi sembrano maggiori di un astronave robotica capace di replicare,una volta arrivata a destinazione,la vita umana…
Personalmente poi,sono più che convinto che,una volta in grado di creare computer senzienti,questi dovrebbero essere i nostri “veri eredi” in grado di viaggiare per la galassia tenendo vivo il ricordo della nostra specie e della nostra cultura.


#49

Sarebbe senz’altro interessante poterlo esaminare, se ti autorizza (e questo sinceramente)
Soprattutto poi alla luce delle esternazioni a lui attribuite da una fonte certa (?!?), secondo la quale Maccone avrebbe “dichiarato alla Cnn che quando viene captato un segnale così forte “si ha una buona possibilità per individuare qualche vicina civiltà””.
Fonte (inattaccabile) http://www.donotlink.com/cartomantenadia.com/?p=1187
E qui mi aspetto almeno un cartellino giallo da Marco Zambianchi, ma non ho saputo resistere… :stuck_out_tongue_winking_eye:

Edit: scusate ma il prefisso donotlink sembra non funzionare… devo capire dove ho sbagliato, sorry!


#50

Il più delle volte, chi asserisce con poca modestia che qualcosa è impossibile, viene smentito nell’arco di pochi decenni. :stuck_out_tongue_winking_eye:


#51

Toc toc… c’è qualcuno là fuori?

https://twitter.com/planetaryhablab/status/1075228303345229824?s=21


#52

Spiegare.

Sulla X abbiamo la costante solare, ovvero l’energia radiante per mq? A 1 UA dalle nostre parti poco piu’ di un kw per mq.

Sulla Y la temperatura, e quindi lo spetto di emissione, della stella.

I pallozzi invece sono i pianeti censiti finora. Il colore indica la tipologia, il diametro le dimensioni.

Ho interpretato correttamente?


#53

Comunque non penso sia da considerare una distribuzione statisticamente rappresentativa in quanto i pianeti che si riescono a vedere sono tendenzialmente grossi e caldi. Quelli freschi e piccoli sono molto difficili da rilevare.


#54

Direi di sì. C’è certamente un forte bias osservativo, e infatti i pianeti di tipo terrestre li troviamo solo attorno alle nane rosse (parte bassa del grafico, attorno a 3300 K).


#55

Prova a far costruire una navetta spaziale ad un Cetaceo alieno,inteligente ma dotato solo di pinne.