Uno sguardo sul sistema solare - NASA Eyes

Girovagando per i siti NASA sono incappato in questo simulatore accessibile tramite l’icona del sistema solare in alto in versione web oppure scaricando la versione desktop. In entrambi i casi è possibile seguire in tempo reale molte sonde inviate nello spazio profondo, come Voyager 1 e 2, oppure in orbita attorno a qualche pianeta o luna (c’è Beresheet o TGO, per esempio).

Come interfaccia, probabilmente è più intuitiva e veloce quella da web, soprattutto se si vuole dare un’occhiata veloce, dal momento che non è possibile modificare il tempo ma solo vedere in tempo reale.
Dall’applicazione desktop invece è possibile effettuare molte più azioni. Consiglio di attivare la modalità avanzata in fase di avvio, semplicemente bloccando il video che si presenta all’inizio e selezionando l’iconcina in basso a destra.

Dovrebbe aprirsi questa schermata, da cui potete variare alcuni parametri tipo data e ora e velocità di avanzamento del tempo, spostando i cursori del secondo e terzo tab. Se volete controlli più accurati, sarà necessario semplicemente cliccare sulla freccetta sopra le intestazioni e impostando data e ora e velocità di avanzamento.

Per selezionare una missione specifica, in maniera forse meno intuitiva della versione web, si deve cliccare sul tab Destination e poi selezionare l’obiettivo di interesse, tra sistema solare, sole, pianeti e lune, pianeti nani, asteroidi, comete e le nostre tanto amate sonde.

Selezionando per esempio Parker Solar Probe è possibile visualizzare alcune informazioni, per esempio cliccando sull’icona con gli strumenti si può confrontate la sonda con una persona, un autobus oppure uno stadio.

Più interessante è la versione web in questo caso, che fornisce la comparazione con qualche altra sonda (non tante in realtà).

Cliccando infine sui pianeti, è possibile avere le orbite delle sonde e i punti di atterraggio di alcune missioni.

Versione desktop:

Versione web:

Sempre nella versione web è possibile confrontare i pianeti.

Mentre con la versione desktop si può confrontare in tempo reale la distanza tra due oggetti, in questo caso Marte e MAVEN.

Come chicca finale, ci sono alcune simulazioni al computer delle missioni più importanti. Sono fatte abbastanza bene e girano fluidamente. Per trovare basta cliccare su Tours&Features in alto a destra.

Copyright credit:

Tutti gli screenshot sono presi dall’applicazione web o desktop NASA Eyes

Nota a margine.

Per chi volesse esplorare nel dettaglio tutti i pianeti, lune e avere informazioni dettagliate: sul sito solarsystem.nasa.gov è possibile navigare tra tutti gli oggetti naturali del sistema solare in maniera molto specifica, per esempio avendo informazioni sulle lune di Giove (confermate e ipotetiche), oltre che avere informazioni dettagliate sulle missioni in corso. Un mix tra versione web, app e sito dedicato rende completa l’esperienza.

Lascio 3 screenshot di quello che si può osservare di Marte, ma ci sono tante altre informazioni poco più sotto, questa è la parte interattiva e grafica.

14 Mi Piace

Ottima recensione! Grazie!

1 Mi Piace

Aggiungo un altro sito NASA per dare un’occhiata alla superficie dei corpi del sistema solare:
https://trek.nasa.gov/

6 Mi Piace