[2018-02-06] Falcon Heavy | Demo (Volo di test)

Date di riferimento

Data di lancio 2018-02-06 20:45:00
Finestra di lancio 02:30:00
2018-02-06 18:30:002018-02-06 21:00:00
Static Fire 2018-01-24 17:30:00

Status attuale

Stato attuale SUCCESSO
Probabilità 90%

Missione

Missione Tipo Orbita
Demo Flight 1 (Maiden Flight) Volo di test Eliocentrica (Helio-N/A)

Veicolo spaziale utilizzato

Veicolo Tesla Roadser seriale TSLA 10
Destinazione Heliocentric Orbit

Equipaggio

Nome   Affiliazione Ruolo
Starman SpX Space Traveller

Rampa di lancio

Nome Launch Complex 39A1 2
Località Kennedy Space Center, Florida, USA :us:
Lanci totali 134

Lanciatore

Vettore Falcon Heavy1 2
Produttore SpaceX :us:1 2
Fornitore servizi di lancio SpaceX :us:1 2
Primo volo
2018-02-06
Numero stadi 3
Dimensioni altezza: 70,00 m
diametro: 12,20 m
Peso al lancio 1.400 t
Spinta al decollo 22.819 kN
Capacità di carico LEO: 63.800 kg
GTO: 26.700 kg
Successi/Lanci totali 3/3 (3 consecutivi)

Stadi e booster

Tipo Seriale Voli Recupero Su Precedente Turnaround
ASDS B1033 1 FALLITO OCISLY - -
RTLS B1025 2 RIUSCITO LZ-2 Falcon 9 Full Thrust
SpX CRS-9
568 g.
RTLS B1023 2 RIUSCITO LZ-1 Falcon 9 Full Thrust
Thaicom 8
619 g.

Caratteristiche veicolo spaziale

Veicolo Tesla Roadster
Primo volo
2018-02-06
Trasporto equipaggi NO
Dimensioni altezza 4,00 m, diametro 1,80 m
Numero passeggeri Fino a 2 persone
Capacità di carico - kg

Altre informazioni

Video

  • Live Views of Starman Get YouTube without the ads

  • Falcon Heavy Test Flight Following its first test launch, Falcon Heavy is now the most powerful operational rocket in the world by a factor of two. With the ability to lift into orbi…

Patch di missione


Mission patch


Ultimo aggiornamento: 2021-10-09 12:04 con AstronautiBOT 8.1 - Fonte: LaunchLibrary2 API, r/SpaceXAPI

Volo inaugurale del Falcon Heavy, con a bordo, come payload, la Tesla personale di Elon Musk.

Ehi, qualcosa di hardware si muove in vista del volo dimostrativo del Falcon Heavy (al momento previsto per la seconda metà del 2017).
A McGregor è stato individuato un booster riusato provvisto di nosecone che non lascia dubbi sulla sua destinazione. I bene informati dicono che si tratta del core 1023, recuperato dopo Thaicom-8.

Finalmente! Tra l’altro pare che dei tre booster che comporranno il FH due saranno riciclati da lanci precedenti. Uno è quello di cui sopra. Restiamo in attesa di scoprire quale sarà l’altro.

Gli altri candidati sono:
B1031 del CRS-10 del volo di febbraio 2017,
B1029 di IridiumNEXT1–10 del volo di gennaio 2017,
B102? del CRS-9 del volo di giugno 2016.

B1025

È un’ipotesi o una certezza che il booster del volo CRS-9 sia il 1025?

Presumibile.
Quindi è un’ipotesi.
Hai ragione

Intanto SpaceX ha aggiornato ancora le performance del FH sul sito:

63.800 kg in LEO - erano 54.400kg (+17%)
26.700 kg in GTO - erano 22.200kg (+20%)
16.800 kg su Marte - erano 13.600kg (+23%)
3.500 kg su Plutone - erano 2.900kg (+20%)

Evidentemente tutti questi ritardi non sono senza guadagno :stuck_out_tongue_winking_eye:

Notevole.
Probabile che i valori aggiornati si riferiscano all’utilizzo dei 1° stadi di tipo “block5”.

Altra foto HD (linkata) - Credit John Cooke

Questo invece dovrebbe essere il booster centrale ripreso in Arizona mentre viene trasportato verso McGregor per il test di accensione.

Pubblicate la scorsa settimane interessanti anticipazioni sul programma di lavoro dei prossimi mesi di SpaceX, volto a permettere non prima dell’autunno il debutto del Falcon Heavy.
Fervono anzitutto le opere di riparazione e ricostruzione del pad SLC-40, danneggiato dall’esplosione occorsa in occasione del test fire della missione Amos-6, per consentirne il più presto possibile l’utilizzo come sito di lancio delle missioni del Falcon 9, nella usuale configurazione singola.
E’ stato in particolare deciso di sostituire e non riutilizzare l’esistente TSM (Tail Service Mast - la struttura dedicata al rifornimento dei propellenti e a garantire i collegamenti con il razzo), seppur non gravemente compromessa dall’esplosione.

Una volta reso operativo il pad 40 (non prima del mese di agosto), il pad 39A - deputato ad essere protagonista dei futuri lanci del Falcon Heavy - verrà sottoposto ad un programma intensivo di lavori, di durata non minore di 60 giorni, tra i quali la realizzazione del TSM e del TEL (ransporter/Erector/Launcher) per i due booster laterali dell’Heavy.
Nella migliore delle ipotesi, il “nuovo” LC-39A potrà quindi a sua volta essere operativo nel mese di ottobre 2017.

Confermata anche la composizione del primo Falcon Heavy: i due Falcon laterali saranno reimpiegati da precedenti lanci (uno dalla missione Thaicom-8), mentre quello centrale sarà di nuova costruzione.

Fonte NasaSpaceFlight, 12 aprile 2017, https://www.nasaspaceflight.com/2017/04/falcon-heavy-build-up-slc-40-pad-rebuild-progressing/

WOW… tanta roba

O forse compensano il ritardo, da un punto di vista di immagine, alzando ulteriormente l’asticella delle prestazioni, tanto in questa fase aggiungere 9 tonnellate costa poco…

Qualcuno ha notato che a McGregor, dopo il booster laterale usato, è stato messo in prova il core centrale (B1033). Notare il logo :smiley:

Altra immagine del core centrale

SpaceX annuncia ufficialmente di aver completato il primo static fire del core centrale del Falcon H a McGregor. E allega un video:

Versione YouTube.

quel fumo nero … perche’ non va bene qualcosa ?