Elon Musk avanti tutta: BFR su Marte, Luna e Terra


#282

Sapevo che era un errore introdurre un tema che e’ molto lungo argomentare e che qui e’ OT, chiedo scusa.

Per quanto riguarda le critiche allo Shuttle credo che ci sia molta letteratura, anche se e’ doloroso, anche per me (da ragazzino mi aveva fatto sognare, no non sono giovane). Svilupparle qui sarebbe OT c’e’ l’apposita pagina di Wikipedia: https://en.wikipedia.org/wiki/Criticism_of_the_Space_Shuttle_program

Non sono un fan “cieco” di Musk, anzi molte delle critiche fatte al BFR sono le stesse fatte allo Shuttle (equipaggio e cargo sullo stesso veicolo, motori di potenza sullo stesso veicolo, assenza di LES e modi di abort per moltissime fasi critiche della missione).

Se l’idea eccentrica e’ che e’ un bene sparecchiare la tavola e cambiare direzione quando ci si rende conto che un’idea non e’ la migliore, allora si la ribadisco.

Ad esempio la questione del mancato cross feed del FH, che gli viene spesso rinfacciata, per me invece dovrebbe essere un vanto. Avevo una “pet idea” mi dimostrano numeri alla mano che riducendo la potenza del core centrale per un po’ ottengo parte del risultato con molta meno complessita’, e allora va bene, rinunciamo al cross feed.

Purtroppo di soluzioni non ottimali implementate a tutti i costi che ci teniamo e non vengono piu’ messe in discussione ce ne sono parecchie in giro in parecchi campi, anche lontani dalla tecnologia. Oltre ad averne qualcuna anche sul gobbo sul lavoro.

Intendiamoci, anche cambiare tutto continuamente e rinunciare alla strada scelta puo’ essere un male, dipende da fattori complessi. In questo caso direi di goderci il film e vedere cosa hanno cambiato e, ma sara’ meno facile, se hanno fatto bene a cambiare.

Non voglio scontrarmi con nessuno, di cui tra l’altro condivido e leggo con interesse i post.


#283

Ma guarda che è la cosa più normale del mondo “sparecchiare la tavola” se si capisce che la strada intrapresa è quella sbagliata, lo hanno sempre fatto tutti e non è sicuramente un’invenzione o una prerogativa di SpaceX… proprio parlando di crossfeed la stessa ULA aveva svolto studi di fattibilità per realizzarla sui propri Delta IV e (guarda caso) era giunta alle stesse conclusioni di SpaceX anni prima di SpaceX, abbandonando l’idea…


Vogliamo poi parlare di quante volte con SLS o MPCV si sia “sparecchiata la tavola” e quante iterazioni squisitamente tecniche ci siano state nel loro travagliato sviluppo?

Suvvia, non facciamo sempre passare SpaceX per quello che non è, fanno quello che hanno sempre fatto tutti, con la differenza che sono gli unici a propagandare annunci eclatanti come se fossero gli unici ad aver pensato a qualche nuova soluzione al momento del roboante annuncio, sottintendendo che gli altri in quanto vecchi burocrati figli del governo non ci avessero mai pensato, salvo poi tornare indietro e ritrattare il 90% di questi annunci, con altrettanto roboanti smentite sottintendendo di nuovo che gli altri in quanto vecchi blablabla non ci avessero mai pensato a fare, e poi capire che non si poteva fare, la straordinaria rivoluzione di turno…


#284

Mi pare di ricordare qualcuno… :sunglasses:

Effettivamente i missili recuperabili sono un target raggiunto per primo solo da Space-x. anche la prima capsula recuperabile, non richiesta dalle specifiche NASA, è un bel target che non si vedeva negli USA dal tempo delle Apollo.
Traspare la sensazione che Space-X fa quello che dice, e fa cose inconsuete. Vero che le spara grosse, ma le fa anche grosse.
Facile farsi prendere dall’idea che farà tutto Space-X, specialmente per chi non è stato ben rollato sotto ai vari Apollo, Shuttle, Soyuz e compagnia.
Space-x non deve rendere conto al contribuente, ma ai finanziatori. Evidentemente ai finanziatori al momento le cose vanno bene così.
BFR? La mia posizione è quello dello spettatore al cinema con i pop-corn e la Coca-cola in mano. Salvo imprevisti non vedo come potrebbe essere diversa.
Potremmo aprire una sala scommesse, forse così… :grin:


#285

Sul procurare i pop corn non ci sono dubbi. Vediamo questa nuova iterazione.

Magari alla fine quello che restera’ sara’ un Falcon 9 con i Raptor.

Quindi, dato che grossomodo hanno il doppio della spinta dei Merlin, un veicolo di dimensioni doppie con identica architettura, o comunque multipli diversi, su architettura simile.

Ah, gia’, c’e’ la questioncella della piena riusabilita’ che impone grandi dimensioni per avere maggliore efficienza e meno drag losses. E imponeva anche la struttura in composito invece che metallo, tra l’altro.

Qui di vuole una manciata di popcorn.

Il link che ho postato alle critiche allo Shuttle ci sta a fagiolo soprattutto nelle parti in cui spiega in che modo gia’ altri, con piu’ risorse, hanno fatto l’errore della riusabilita’ a tutti i costi, e di quali sono state le conseguenze.


#286

28 messaggi sono stati spostati in un nuovo argomento: Starship Grasshopper