EVA russa 45A - 11 dicembre 2018

expedition-57-58

#41

il timelapse è per chi ha lo stomaco forte… qualche sobbalzo… :scream:


#42

Vedere lo Strela che si flette mi fa più impressione degli squarci.


#43

Per motivi di lavoro non ho potuto seguire la diretta e ringrazio tutti per aver coperto questa operazione ‘pazzesca’ al limite del suicidio :scream:dei due cosmonaut russi…


#44

Ho potuto seguire solo a tratti la EVA e come posso dire…
È stata unica :joy:


#45

Immagino che tirare fuori le sokol e chiudere il portellone siano cose talmente semplici e veloci che non abbia senso non farle.


#46

E meno male che il modulo non deve rientrare a terra, mi immagino che imparare/ispezionare lo stesso danno nel modulo orbitale sarebbe stato molto più complesso di un intervento a cuore aperto.


#47

Bellissimo time-lapse! Non c’è una versione del video più estesa o completa?


#48

Ma per estendere il braccio, bisogna girare una manovella a mano?? :scream: a tratti sembra quasi di vedere un film comico :see_no_evil:

EVA pazzesca, letta tutta d’un fiato questa mattina…grazie per il report dettagliato :wink:


#49

Scusate, non ho seguito fino alla fine. Ma poi come hanno concluso? Lo squarcio è rimasto così o lo hanno richiuso in qualche modo?


#50

Ho salvato in un video tutte le operazioni fatte sul modulo orbitale della Soyuz MS-09, spero di poterlo caricare nel weekend :slight_smile:
Anche a me manca il finale, e mi sono fatto la stessa domanda. Non credo che, visto lo squarcio, vi sia un modo di rattopparlo alla meglio…


#51

Posso scommettere in abbondante kapton tape? Nel migliore dei casi usato strato per strato?

Scusate ma lo stile russo è prevedibile
:sweat_smile:


#52

Anche da parte mia i ringraziamenti per la copertura! :clap:


#53

Soltanto i russi potevano darci dentro di cesoie e coltello in orbita, fantastici!! :grin:


#54

Visto che la Soyuz rientrerà fra pochi giorni e rimarrà esposta all’ambiente dello spazio per poco probabilmente non è necessaria alcuna protezione aggiuntiva.

La completa integrità dello strato grigio-metallico per la protezione MMOD, che è a contatto diretto con lo scafo metallico della Soyuz, è un forte indizio che il foro non è stato praticato dall’interno mentre il veicolo era nello spazio. Un trapano avrebbe infatti prodotto un foro o segni ben visibili in questo strato.


#55

Grazie per aver così ben raccontato tutte le fasi della EVA. Non mi sembra sia stato linkato un video della passeggiata, eccolo qui (commentato in portoghese!):

https://www.youtube.com/watch?v=H7Ad-Euwem8

EDIT: c’è anche questo che ha più qualità:


#56

Quanto bell’aerogel che peccato bruciarlo al rientro😀


#57

L’hanno lasciato così.


#58

Non dovrebbe esserci aerogel in quel rivestimento! Almeno non mi risulta, anche da una rapida ricerca in internet


#59

In pratica non hanno praticamente provato a richiuderlo


#60

solo la protezione interna che dovrebbe essere “semi-rigida” è stata richiusa.