Il futuro del modulo ISS Pirs

Ma non c’era davvero nessuna speranza per Pirs?per poterlo riciclare,attraccandolo a uno dei numerosi boccaporti di Nauka?

Due risposte:

  • di certo ci avranno già pensato e la cosa non era fattibile e/o conveniente.

  • spostare un modulo non è un stacca-attacca, ci sono linee elettriche, gas, liquidi, linee dati etc. etc.

Sarebbe poi stato utile/conveniente?
Quanto è vecchio il modulo Pirs?
Quante ore ha ancora “a disposizione”?
Con l’arrivo di Nauka, ha ancora senso tenerlo in vita?

6 Mi Piace

Oltre alla risposta di @Aran_Benjo, c’è da dire che nella configurazione attuale il segmento russo non ha boccaporti idonei all’aggancio di un modulo. Rassvet, Poisk, Zvezda e Nauka sono dotati di speciali adattatori per permettere l’attracco della Sojuz e delle Progress, senza contare che bisogna valutare l’idoneità strutturale del modulo. Le interfacce di connessione modulo-modulo e modulo-veicolo non sono interscambiabili e compatibili in modo biunivoco. Infatti l’attracco di Nauka è possibile solo dopo aver rimosso Pirs.

Attenzione, Nauka non possiede numerosi boccaporti! Nella sezione di nadir ha una “finestra” da dove i cosmonauti possono uscire nello spazio e due boccaporti: uno laterale riservata al piccolo airlock scientifico stivato provvisoriamente su Rassvet e uno destinato all’attracco di navette e in futuro di altri moduli (il modulo Prical da novembre :crossed_fingers: ) previa rimozione dell’anello adattatore.

Con Nauka presto al suo posto che ne erediterà una parte delle funzioni, Pirs ha esaurito il suo compito ventennale presso la Stazione Spaziale Internazionale: ormeggio per i veicoli spaziali e punto di partenza e arrivo delle attività extraveicolari russe. L’altro nome di Pirs in russo SO-1 significa proprio compartimento di attracco.

Non per spegnere il tuo entusiasmo, non c’è assolutamente modo di parcheggiare da qualche parte Pirs fino a novembre.

12 Mi Piace

Un confronto visivo è più efficace di mille parole. Nella prima foto abbiamo proprio Pirs a pochi metri dall’attracco al modulo Zvezda il 17 settembre 2001, nella seconda la Progress MS-13 poco dopo il distacco l’8 luglio 2020.
iss003e5620

The forward end of the Progress 74 resupply ship

4 Mi Piace

Non credo esista la possibilità per il braccio robotico per trattenere Pirs in attesa di Nauka. Perciò in una ipotetica ricollocazione sarebbe necessario che la Progress staccasse Pirs, aspettasse l’attracco di Nauka a debita distanza, rimanovrasse verso la ISS e riagganciasse il modulo per poi deorbitare

2 messaggi sono stati uniti a un argomento esistente: Macchine fotografiche su ISS