[LIVE] EXOMARS 2016 – Schiaparelli su Marte

#21

Prima col paracadute.
Poi con i thruster.
E poi… bump.
:grin:

#22

Mittica!! :beer: :beer: :beer:

#23

Quando passi la velocità del suono, entrano in gioco le onde d’urto, che fanno aumentare enormemente la resistenza aerodinamica. È il motivo per cui gli aerei supersonici si fanno a punta. Le capsule di rientro invece, il cui obiettivo è avere un sacco di resistenza, non si fanno a punta :wink:

#24

[ot] ma cosa ci fa Astro_Livio con la faccia di Buzz?

#25

Vuoi saperlo? Ebbene: ecco l’incredibile verità: ti si é impallato il PC! :stuck_out_tongue: :grin:
Interessante, Buzz!

#26

C’era un bellissimo e-book gratuito di NASA mi pare sul rientro atmosferico…appena lo ritrovo, lo posto

Edit:
Ecco Livio

Ci trovi quello che ti spiegava Buzz

#27

Aspide che compendio quel book! Grazie Rudy
Da un excursus rapido (ma lo approfondirò con calma), c’é tutto ciò che rientra dallo spazio in maniera supersonica dagli albori a quasi oggi; mancano le ultimissime novità, come il Low-Density Supersonic Decelerator e il Dream Chaser, del cui ultimo però ci sono una serie straordinaria di cloni NASA analoghi risalenti addirittura alla fine degli anni 60. E’ da sempre che NASA studia la possibilità del rientro planato, e la forma elegante del dream cheaser che così mi affascina era già stata decretata nel 1969, firmata dall’aerodinamica. C’é anche un compendio degli shuttle e del disastro all’ala del Columbia che si é sciolta al rientro, con schema della struttura a nido d’ape in alluminio honeycomb.
Forti questi ebook gratuiti. Persino in formato pdf. Un pò pesi per via dell’inglese, ma tutto ciò che c’é di interessante é così. Ma che gentili (NASA) e che gentile :smile:

#28

Inizio Molto OTGiusto per la precisione è il Dream Chaser che è un (quasi) clone dei prototipi NASA sui corpi portanti con studi dagli anni '60 fino ai '90 come puoi leggere (in breve) anche su Wikipedia

P.S.
Che poi non capisco tutto questo entusiasmo su un aliante… :stuck_out_tongue: :stuck_out_tongue: :stuck_out_tongue:

Fine Molto OT

#29

Da un paio di giorni stiamo tenendo aggiornato il nostro articolo su AstronautiNEWS. Dateci tutti una mano a raggiungere il maggior numero di persone possibile diffondendo il link https://www.astronautinews.it/2016/10/17/live-exomars-2016-schiaparelli-su-marte/ tramite i vostri account social!

#30

ma gli orari sono reali e CET ai quali quindi dobbiamo aggiungere 13-15 min per ricevere la telemetria a terra? :face_vomiting:

#31

Schiaparelli è su Marte ora… in un modo o nell’altro :stuck_out_tongue_winking_eye: attendiamo la conferma. (per ora si sa che il paracadute si è aperto… meglio di niente)

E non ci dimentichiamo del povero TGO che in questo momento sta terminando l’orbit insertion burn di oltre due ore… momento critico anche questo!

#32

Nessun segnale ricevuto, ancora. Non è un buon segno… :disappointed:

#33

Non arriva niente direttamente da Schiaparelli. Mars Express dovrebbe intanto aver finito di ricevere i dati dal lander e li sta ritrasmittendo a Terra, fra qualche minuto dovremmo sapere qualcosa.

#34

Il segnale da Schiaparelli era comunque previsto che fosse molto debole, a quanto pare. Quindi non averlo ricevuto non dovrebbe essere un grosso problema (ma se lo avevamo ricevuto, a quest’ora eravamo tutti felici e contenti :-D). Il segnale da Mars Express impiegherà 40/45 minuti per raggiungerci.

#35

P.S. io ogni tanto scrivo qui, quando posso. Ma se volete seguire gli eventi live come si deve, andate qui, dove Marco vi aggiornerà quasi in tempo reale :wink: : https://www.astronautinews.it/2016/10/17/live-exomars-2016-schiaparelli-su-marte/

#36

…e tanto per aggiungere incertezza: TGO dovrebbe aver finito la manovra di inserzione in orbita ma, poco prima di finire si è nascosta dietro Marte :stuck_out_tongue_winking_eye:, quindi non sapremo come è andata finché non esce dall’altra parte…

#37

TGO dovrebbe aver terminato l’accensione. Tutti questi condizionali uccidono :fearful: Forse è meglio mettersi a lavorare per stemperare la tensione…

#38

Mars Express ha finalmente cominciato a trasmettere i dati due minuti fa. Alla velocità della luce ci vorranno 9 minuti e 47 secondi per arrivare.

#39

Segnale da Mars Express ricevuto.

La dimensione dei dati è quella che ci si aspetta.

e…?

#40

Uhm, questo silenzio non mi convince…