New Horizons sorvola Ultima Thule: il più lontano corpo celeste mai osservato da una sonda planetaria

astronautinews

#1

Nuovo articolo di Massimo Orgiazzi pubblicato su AstronautiNEWS.it


#2

New Horizons raggiungerà la velocità di fuga di Voyager 1 (17 km/s) solo tra 29 anni.

In che senso? Al netto di eventuali manovre, cosa può fare accelerare la sonda?


#3

É sbagliato il modo di esprimersi dell articolo. New Horizons ha giá raggiunto la velocità di fuga dal Sole allo spegnimento dello Star48B nel lontano 2006.
17 km/s al secondo é la velocità di fuga di Voyager 1 che ha approfittato di più gravity assist rispetto a New Horizons.
L ultimo boost concreto in velocitá New Horizons l’ha ricevuto durante l incontro con Giove nel 2007.


#4

Cerco di interpretare:

Credo che qui non si parli di accelerare ma di rallentare.

NH si sta allontanando dal centro del campo gravitazionale, quindi continua a convertire energia cinetica in potenziale. A un certo punto però uscirà dal capo gravitazionale e a quel punto smetterà di rallentare, continuando ad allontanarsi a velocità costante.

Credo che Voyager 1 abbia già passato quel punto, quindi si muove a velocità costante (17 km/s). E anche se oggi NH va più veloce, la sua velocità (di fuga) una volta uscito dal campo gravitazionale sarà più lenta di 17 km/s, quindi non raggiungerà mai Voyager 1.


#5

Il punto é che New Horizons è già adesso parecchio piú lenta di Voyager 1 e 2.


#6

È già più lenta, o ha solo meno energia?

Edit dopo un po’ di ricerca:
Se ci fidiamo di Wiki, Voyager 1 viaggia a 17 km/s, mentre NH viaggia oggi a circa 14 km/s (rispetto al Sole, da non confondere con i circa 16 km/s di deltaV del lancio, che sono rispetto alla Terra).

Questo è il suo profilo di velocità rispetto al Sole:

Quindi l’articolo è effettivamente scorretto: forse tra 29 anni NH raggiungerà la propria velocità di fuga, o forse è più corretto dire velocità terminale (ovvero smetterà di rallentare), la quale però sarà circa 4 km/s più lenta di quella di Voyager 1.


#7

Buongiorno a tutti, in effetti nell’articolo ho confuso velocità con distanze e per giunta si tratta di 19 anni e non 29. La fonte è questo pezzo del JPUAPL

https://www.webcitation.org/5x3s4O3KH?url=http://pluto.jhuapl.edu/news_center/news/081706.php

La giusta affermazione era (come ora corretto anche nell’articolo):

«New Horizons raggiungerà la stessa distanza di Voyager 1 solo tra 19 anni e quando sarà giunta a quella distanza la sua velocità di fuga sarà di “soli” 13 km/s, contro gli attuali 17 km/s di Voyager 1».


#8

Massimo: perdonatissimo per l’errore (e ora la frase è molto chiara!) perchè il grafico postato da Buzz (grazie!) era molto interessante, e non l’avremmo visto senza l’errore!

Pur comprendendolo qualitativamente, non avevo mai visualizzato quantitativamente la curva di velocità di qualcosa che si allontana più o meno radialmente dal sole.
Nice.


#9

Ho dovuto rileggere un po’ di volte per capire, però come dici il grafico postato qui da Buzz è stato chiarificatore ed è effettivamente un’ottima risorsa. Grazie a tutti!


#10

Power of Wikipedia :grin:


#11

Cercando ancora un po’ ho trovato questo articolo di NASA che mostra il profilo di velocità di Voyager 2 (però rispetto alla distanza dal Sole, non nel tempo):

04-voyager-2-velocity-532x3401

Non asino ancora riuscito a trovare un grafico analogo per Voyager 1


#12

Questo grafico nella pagina Wikipedia dedicata agli oggetti artificiali che lasceranno il Sistema Solare, riporta i profili di velocità sia di Voyager 1 che di Voyager 2:


#13

Sarebbe bello trovarlo in funzione del tempo! Bello vedere gráficamente che la velocità diminuisce anche se al di sopra della velocità di fuga, ma con un asintoto (quella che chiamavi velocità terminale) diverso da zero… (intuibile anche in funzione della distanza, ma in funzione del tempo sarebbe piu chiaro, credo.)
Banalità, ma sono una persona che con un grafico è felice :slight_smile:


#14

Bellissimo, grazie!
Si vede benissimo come al lancio NH avesse velocità maggiore, addirittura quasi 10 km/s in più di Voyager 1.

E non mi ero accorto che Voyager 2 avesse perso velocità con il FlyBy di Nettuno :astonished:

Peccato che su Wiki non ci siano le cinque navicelle nello stesso grafico…


#15

Già. Senza Nettuno Voyager 2 sarebbe stata la piú veloce delle due sonde.
La Voyager 2 perse velocitá nell incontro con Nettuno a causa della traiettoria scelta per passare vicino a Tritone altrimenti avrebbe guadagnato altri 2 km/s invece di perderli.


#16

Mica avevo visto il secondo grafico :smiley:
Si vede perfettamente quello che avevo in mente, confrontandolo con l’altro che ha la velocità di fuga in funzione della distanza.


#17

Alice Bowman dice NH può inviare più velocemente i dati a Terra perché ora è in spin mode.
Ho letto anche il commento sotto al tweet che parla di maggior stabilità, quindi capacità di inviare più dati, ma ancora non ho capito. :thinking:


#18

Non so come sia fatto NH dal punto di vista informatico ma penso sia una questione legata alle risorse che deve riservare al controllo d’assetto. Non mi sembra plausibile che abbia dei deficit nella gestione dell’assetto quando non in spin mode.


#19

In spin mode il puntamento è più stabile e preciso, credo. Mi sembra molto più plausibile quello di una questione di “risorse”


#20

Pare che sia un problema energetico. In spin mode possono tenere accesi due trasmettitori.