Nuova selezione aspiranti cosmonauti Roscosmos

C’eravamo appena chiesti che cosa se ne facessero i russi dei nuovi cosmonauti della classe 2018, quando giunge la notizia di una nuova selezione.

Dal 3 giugno 2019 al 1° giugno 2020 i giovani aspiranti (età massima 35 anni) potranno inviare le domanda di ammissione. Si prevede di selezionare 4 candidati.

Anche se nessuno di noi è direttamente interessato (bisogna essere molto russi) è interessante dare un’occhiata ai requisti richiesti. Le informazioni (non è comodissimo tradurre automaticamente dei PDF, ma google translator lo fa) sono disponibili qui:

http://gctc.ru/main.php?id=4629

Tra le altre cose bisogna essere molto sportivi: è richiesto di correre i mille metri in 3:30 di fare 5km di sci di fondo in 24:30, gli 800 m stile libero in 20 minuti, tuffi dal trampolino, immersioni, ecc. ecc. Naturalmente anche il Test di Romberg per 45 secondi.

Video ispirazionale (in russo):

https://www.roscosmos.ru/otbor2019/

6 Mi Piace

Dei 2.229 aspiranti cosmonauti che hanno inviato la loro candidatura, 4 di loro potranno realizzare il loro sogno: seguire i passi di un certo Jurij Gagarin verso le stelle. Con una decisione entrata in vigore il 27 gennaio 2021, la Commissione Interdipartimentale ha nominato membri del corpo cosmonauti russo: Sergej Irtuganov, Aleksandr Koljabin, Sergej Teterjatnikov e Arutjun Kivirjan.

Purtroppo c’è molta delusione che nessuna donna ce l’abbia fatta, soprattutto per la nazione che è stata pioniera sotto questo punto vista e che adesso paga lo scotto di avere soltanto Anna Kikina tra le donne assegnabili ad una missione. La differenza e la percentuale di quote rosa delle astro/cosmonaute attive in Russia e negli Stati Uniti si commenta da sola.


Credit: Roskosmos

Tornando in tema, l’addestramento di 2 anni delle nuove reclute, ovviamente retribuito secondo la regolamentazione russa, inizierà a breve e durerà in tutto 4.085 ore così suddivise:

  • 520 ore di tempo libero (ferie);
  • 499 ore dedicate allo studio delle strutture, dei sistemi di bordo e dell’equipaggiamento dei veicoli spaziali e delle stazioni orbitanti;
  • 466 ore per lo studio delle basi dell’astronautica;
  • 384 ore di “formazione indipendente” (самостоятельная подготовка);
  • 335 ore di paracadutismo;
  • 335 di “formazione umanitaria” (гуманитарная подготовка);
  • 317 ore di lezione su come condurre gli studi scientifici nello spazio;
  • 246 di preparazione fisica;
  • 229 ore per lo studio di concetti inerenti la biomedicina;
  • 206 ore di addestramento al volo;
  • 166 ore sugli aspetti delle attività extra-veicolare;
  • 88 ore di volo parabolico nell’aereo “Zero-G”;
  • 86 ore focalizzate sulle azioni dopo l’atterraggio;
  • 85 ore la sicurezza e la difesa personale;
  • 57 ore di addestramento in gruppo (equipaggio);
  • 40 ore per finalizzare la preparazione all’esame finale;
  • 19 ore per la preparazione psicologica.
7 Mi Piace