Perdita di pressione nella Soyuz MS-09

expedition-55-56
soyuz-ms

#121
La leggera perdita di pressione sulla Stazione Spaziale Internazionale la scorsa settimana è stato causato da un foro. E' questa la prima parte del rapporto ottenuto dai media russi a seguito dell'indagine condotta dalla Roscosmos per fare chiarezza sulla natura del problema.

Secondo quanto riferito da una fonte anonima a RIA Novosti, il foro è stato perforato per errore nella navicella Soyuz mentre era ancora a terra, e la persona responsabile lo avrebbe riempito con della colla anzichè contattare i tecnici che avrebbero potuto risolvere il problema evitando quindi la perdita di pressione.

“La colla una volta asciugata è stata buttata fuori dal foro” ha affermato una fonte ai media locali. Nessuna collisione con un micrometeorite quindi, come ipotizzato nelle ore successive alla scoperta.

Il tutto risale allo scorso 29 Agosto, quando alcuni sensori della Stazione Spaziale Internazionale avevano rilevato una piccola perdita di pressione nella cabina durante il riposo dell’equipaggio Expedition 56. La natura secondaria del problema però è risultata chiara sin da subito, motivo per cui la NASA e la Roscosmos hanno preferito adottare un approccio morbido, non svegliando nemmeno gli astronauti.

Inizialmente si era pensato ad un impatto con un minuscolo meteorite, ma i rapporti stilati al termine delle indagini hanno suggerito che il foro era artificiale .

Dmitry Rogozin, CEO della Roscosmos, parlando con l’agenzia di stampa russa ha confermato il tutto, rivelando che “il foro sembra essere fatto da una mano che vacilla. E’ un errore tecnologico di uno specialista, fatto da una mano umana: abbiamo trovato tracce di un trapano”. Giovedì scorso i cosmonauti russi Oleg Artemyev e Sergej Prokepyev hanno sigillato il foro con la resina epossidica, fermando la perdita d’aria.

Il Russia Today riferisce anche che sarebbe stata identificata la persona responsabile della perdita.

https://tech.everyeye.it/notizie/la-perdita-pressione-della-stazione-spaziale-internazionale-causata-trapano-342391.html

fonte Russia Today: https://www.rt.com/news/437522-soyuz-air-leak-blunder/


#122

Dovranno fare dei test di pressione a terra più lunghi, la prossima volta.


#123

“According to updated information, the 2-millimeter (0.08-inch) hole appeared in the spaceship when the Soyuz was being built. Reportedly, an employee made a mistake, but it was decided to fix the problem with the help of glue. When it space, the glue plug reduced in size and popped out”

Allucinante


#124

Personalmente invito tutti a tenere sempre presente che per discussioni produttive serve tenere il tutto ben ancorato ai fatti. E’ pur vero che in questo momento le agenzie spaziali hanno le bocche abbastanza cucite, e sarei anche molto diffidente nel prendere per buone le dichiarazioni dei massimi dirigenti ad agenzie di stampa, ma una risorsa preziosa, una cosiddetta fonte primaria, se volete, sono le conversazioni radio tra ISS e Houston/Mosca, che Paolo Attivissimo sta costantemente ascoltando e parafrasando nel suo articolo https://attivissimo.blogspot.com/2018/08/mini-falla-nella-stazione-spaziale-foto.html
Siccome i brani tradotti sono in costante aumento, suggerirei di farci un giro prima di scrivere qualcosa e leggere cosa gli astronauti hanno riportato ai due controllo missione.


#125

L’importante è che il foro venga sigillato come si deve per garantire la sicurezza, poi ci diranno cosa, come e perché. Ormai la cosa è nota, non possono far finta di nulla.


#126

Non vorrei essere il dipendente “individuato”. Comunque per non far scivolare le punte esiste il “bulino”, é assurdo pensare che assemblatori provetti lavorino in maniera così scadente su un mezzo così tecnologicamente avanzato


#127

Per capire. Dici questo perché ritieni che i media riportino frasi non attendibili, o perché pensi che Rogozin stia straparlando? In effetti io farei fatica a dire che Roscosmos ha la bocca cucita, quando il Direttore Generale rilascia questo tipo di dichiarazioni.

Certo, sarei molto prudente sulle “fonti anonime” riportate da TASS e Ria Novosti (sono quelle che parlano della colla), ma mi pare strano che queste agenzie di stato mettano in bocca a un personaggio del genere affermazioni così gravi senza un minimo di basi. Forse ho ancora un ricordo troppo “sovietico” della TASS come voce del Cremlino.

Da un altro punto di vista, comunque, non trovo del tutto normale che Rogozin faccia dichiarazioni del genere prima che la commissione abbia esaurito il suo compito (probabilmente in Russia vige un diverso tipo di normalità). Mi pare comunque segno che la “causa umana” dell’incidente sia ormai fuori discussione.


#128

Una conferma indiretta… Verranno controllate tutte le navette progress soyuz


#129

Perché? Chi non ha mai sognato una fine onorevole? :smiley:


#130

Intanto la TASS riferisce che, secondo Roscomos, i lavori della commissione di inchiesta termineranno entro metà settembre e che i risultati dovrebbero essere resi pubblici alla fine della prossima settimana. Aggiunge anche che al momento stanno verificando tutti i documenti relativi alla produzione della Soyuz per capire chi ha avuto accesso al veicolo e chi ha effettuato i controlli.

https://tass.ru/kosmos/5522397


#131

Roscosmos non ne esce affatto bene da tutto ciò. Un tecnico pasticcione?? Mi pare una giustificazione terribile.

Nel mio immaginario, un addetto alle pulizie si era portato di nascosto - responsabile della sicurezza assente - il figlio di 12 anni sul luogo di lavoro, e questi aveva giocherellato con il trapano, non sapendolo usare. Era sicuramente meglio spiegarla così.

La buona notizia é che non si é trattato di un micrometeorite. Ciò significa che la cosa non é più frequente e/o pericolosa di quello che già risulta.

@Paolo: :stuck_out_tongue_winking_eye:


#132

Il problema e’ duplice, imvho:

  • Rogozin le spara da sempre. Fai una ricerca con Rogozin su AstronautiNEWS e ti farai due risate. Secondo, un direttore generale che parla con toni da caccia alle streghe e’ l’ultima cosa di cui un settore in crisi come quello dello spazio russo ha bisogno. Ma sono cose figlie del celodurismo e della incompetenza al potere ormai imperante.
  • La notizia e’ di quelle succose: le agenzie di stampa si attaccherebbero alla qualsiasi dichiarazione, o alla parafrasi di qualche dichiarazione bofonchiata all’uscita di una sala riunioni, per un click in piu’ e con un personaggio straripante come Rogozin si va a nozze. Il fatto stesso che si faccia fotografare in sala controllo con Krikalev ecc come se davvero avesse la competenza per capire qualcosa e’ risibile. Secondo me, data l’oggettiva gravita’ della situazione (pensiamoci bene: abbiamo avuto una depressurizzazione a bordo della ISS per un foro nello scafo causato se va bene da imperizia, se va male da negligenza), meglio aspettare prese di posizione ufficiali prima di dare per scontato di aver capito tutti i fatti, e lo dico da persona che ha delle sue convinzioni in merito a come siano andate le cose. Le meno affidabili di tutte poi, fosse anche per salvaguardare un po’ prestigio nazionale, sono le agenzie Russe.

Sono totalmente d’accordo.


#133

A conferma di quanto diceva Marco, Roscosmos bacchetta la TASS e Ria Novosti (e indirettamente se la prende anche con il suo capo :astonished:)

“Roskosmos raccomanda che i media russi e stranieri [quindi riguarda un po’ anche noi :smile:] si astengano dal pubblicare varie versioni che fanno riferimento a fonti anonime prima della conclusione della commissione.”

“Roskosmos sottolinea che i riferimenti alle cosiddette ‘fonti nel settore spaziale e spaziale’, riportando varie ‘versioni’ dell’indagine, sono un modo di manipolare le informazioni e influenzare il lavoro dei rappresentanti della commissione” [e questo dovrebbe valere anche per Rogozin!]

https://www.roscosmos.ru/25477/


#134

evidentemente qualcuno voleva appendere un ritratto portafortuna dello zio putin, a mo di santino…fosse così il foro diverrebbe di serie…


#135

Prokopyev ha realizzato un video che mostra il contesto e la posizione della falla nel modulo orbitale:


#136

Grazie Paolo. L’ipotesi che avevo fatto, ovvero che il tappetino fosse adesivo e che in qualche modo avesse tappato il foro per un po’, mi sa che non regge - mi sembra troppo leggero. Salvo che per fare il lavoro abbiano asportato lo strato giallino, che però mi sembra spugna. Continuo a chiedermi come abbia fatto a tenere per due mesi…


#137

Ecco la trascrizione preparata da Katya Pavlushchenko su Twitter (https://twitter.com/katlinegrey) e la relativa traduzione in italiano che ho realizzato e adattato tramite Google Traduttore (quindi presa con le pinze finche’ un madrelingua russo non ci corregga)

Дорогие друзья! Всем большой привет с борта МКС. Я видел ваши многочисленные тревожные комментарии, поэтому решил записать видео. Пожалуйста, не волнуйтесь! В нас все в порядке. Мы сейчас с вами в том самом бытовом отсеке корабля Союз МС-09,где было зафиксировано падение давления воздуха. Как видите, мы спокойно здесь находимся без скафандров, никто дырку пальцем не затыкает, как пишут это в СМИ. Сейчас и вы все сами увидите. После прохождения процедуры нахождения негерметичного отсека на станции мы с ребятами определили, что течь происходит в бытовом отсеке корабля Союз МС-09, командиром которого я являюсь, и приступили к поискам места утечки с помощью вот такого ультразвукового чувствительного прибора, который показал нам, что место утечки находится в районе так называемого АСУ. Итак, чувствительный прибор привел нас в отсек АСУ, где за накладкой мы обнаружили 2-миллиметровое отверстие, куда уходил наш воздух. Вечером этого же дня мы наложили первый слой специального сертифицированного двухкомпонентного герметика, на следующий день - второй и третий слой, и сейчас это отверстие выглядит вот так. Бытовой отсек сейчас полностью герметичен. Мы можем работать. Так что, как видите, у нас на борту все спокойно. Живем мы как всегда мирно и дружно, эксперименты выполняются в штатном режиме. Наши коллеги готовятся к очередному выходу в открытый космос, где я выступаю в роли обеспечивающего оператора. То есть наша совместная международная экспедиция работает в спокойной и дружеской обстановке. Я передаю всем огромный космический привет, и до скорой связи!

Cari amici! I migliori saluti dalla ISS. Ho letto i vostri numerosi commenti preoccupati, quindi ho deciso di registrare un video. Per favore non preoccupatevi! Stiamo bene. Ora siamo con voi proprio nel modulo orbitale della Soyuz MS-09, dove è stata registrata la caduta di pressione. Come puoi vedere, siamo qui tranquillamente senza tute spaziali, nessuno sta tappando il buco con un dito, come dicono i media. Ora vedrete voi stessi.
Al termine della procedura di individuazione perdite i ragazzi hanno determinato che era in corso una perdita nel vano abitato della navetta MS-09 Soyuz… … e ha iniziato la ricerca di perdite usando qui questo dispositivo di rilevamento a ultrasuoni, che ci ha mostrato che il luogo della perdita si trova nell’area del cosiddetto ACS.
Quindi, il sensore ci ha portato nel compartimento ACS, dove abbiamo trovato un buco di 2 mm dietro la fodera, da cui stava sfuggendo aria. La sera dello stesso giorno, abbiamo applicato il primo strato di uno speciale sigillante bi-componente certificato, il giorno dopo il secondo e il terzo strato, e ora questo buco appare così. Il compartimento domestico è ora completamente sigillato. Possiamo lavorare. Quindi, come potete vedere, tutto è calmo a bordo. Viviamo come sempre pacificamente e amichevolmente, gli esperimenti si svolgono in modo regolare. I nostri colleghi si stanno preparando per un’altra passeggiata nello spazio, della quale io saro’ operatore di servizio. La nostra spedizione internazionale congiunta opera in un’atmosfera calma e amichevole. Mando a tutti un enorme ciao dallo spazio, e a presto!

Scusate la qualita’ traballante della traduzione, ma mi sembra abbastanza chiara soprattutto se letta insieme alle immagini.

La stessa Katya ci mette in guardia (sante parole)


#138

…la mia fonte segreta mi ha detto che la traduzione del punto oscuro è “nessuno sta tappando il buco con un dito”
:smile: :smile:


#139

Grazie mille @Aran Benjo, corretto il relativo punto nella traduzione :wink:


#140

Anatoly Zak riprende la tesi del foro fatto da qualcuno operante a zero-g, il che secondo alcuni spiegherebbe i rimbalzi della punta. Si parla di dubbi sulla sanità mentale, e mi pare che i rapporti siano un po’ tesi. Vedere http://russianspaceweb.com/soyuz-ms-09-hole.html