Quel giorno sulla Luna - Oriana Fallaci - ristampa

Ho letto qualcosa nel forum che il suddetto libro non è più in commercio. Però vagando per la rete ho anche trovato la notizia che a luglio 2009 (in occsione del 40 esimo anniversario della missione Apollo 11) il suddetto libro verrà ristampato in una nuova edizione. La notizia è sul sito:

http://www.oriana-fallaci.com/

dove, oltra a notizie sull’autrice, troviamo anche che stanno ripubblicando tutti i sui libri in una nuova collana della quale “quel giorno sulla Luna” farà parte.

http://www.oriana-fallaci.com/quel-giorno-sulla-luna/libro.html

Ovviamente la collana comprende anche “Se il sole muore” (io posseggo la versione tascabile Bur, scelto tra quelli che facevano leggere a 1^ sup. con altri meno interessanti e molto più “barbosi”)

http://www.oriana-fallaci.com/se-il-sole-muore/libro.html

Non so se la notizia della ristampa era già stata pubblicata nel forum, ma non mi pare.

Sinceramente non sapevo neanche esistesse questo libro, e io che credevo di averli letti tutti…grazie :smile:

trovato, se ne è parlato qui:

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=3667.0

però è anche nell’elenco “altre opere della stessa autrice” all’interno della copertina della mia edizione BUR 1981

Nelle mie ed. di "Inshalla "e se “il sole muore” non lo cita per niente.(Per gli altri dovrei chiedere a chi me li ha prestati). che strano però…

In effetti credo sia poco conosciuto, ed anche “Se il sole muore” non viene mai ricordato tra i libri della Fallaci , forse perchè è un po’ più di nicchia, senza essere un testo tecnico, ovviamente. Ma si capisce che lei aveva davvero instaurato un rapporto di amicizia con gli astronauti ed era davvero coinvolta da quel mondo, cosa che negli anni 60 la poneva un po’ “avanti” come mentalità rispetto a molti altri italiani. Uno dei passaggi del libro in cui l’amico Bjorn Larson (spero di avere scritto giusto) dice “qua si è sposata la rpincipessa, soliti problemi dei reali, ecc…” sottolinea davvero il distacco tra vecchio e nuovo continente che c’era allora. E a volte c’è ancora adesso…

Ho appena comprato “Se il sole muore”. Lo iniziero’ a breve. :ok_hand:
Qualche notizia piu’ dettagliata invece sul libro che titola il post? Su cosa si sofferma maggiormente? Su Apollo 11 o spazia anche tra le altre missioni?

Non so dirti nulla di più di quello che ho letto nel sito che ho citato, ti suggerisco di rarci un’occhiata (non riporto qua il testo). Aspetto ovviamente che esca la riedizione. “Se il sole muore” invece credo che non ti deluderà.

IL libro “Quel giorno sulla Luna” mi fu regalato dalla mia maestra delle elementari Maria Tortorelli nel lontano 1971.Ella conosceva bene la mia passione di bambino di neppure 10 anni per le straordinarie vicende di quei giorni e volle regalarmi questo graditissimo libro scritto da Oriana Fallaci che io sentivo nominare per la prima volta.
Il libro è in realtà la raccolta di tutti gli articoli scritti dalla Fallaci, inviata dell’Europeo,riguardo la missione Apollo 11.
La copia che io possiedo è una cosidetta edizione scolastica curata da Alberto Pozzolini che fu anche un campione in un lontano telequiz di Mike Bongiorno(non so se qualcuno lo ricorda)
Il libro è corredato da una fitta serie di spiegazioni e commenti atti a spiegare tutti gli acronomi,le parole difficili e le frasi in Inglese,(traducendole con la pronuncia!)facendone il primo mattone che creava la mia cultura astronautica.
Per un bambino di 10 anni che considerava gli astronauti dei semidei la lettura di" Quel giorno sulla Luna" fu una mazzata.
"Ma come?Possibile che quei tre che avevano appena camminato sul nostro satellite fossero così?"Piloti collaudatori senza emozioni,piccoli borghesi Americani imbevuti di patriottismo…
La Fallaci ne fa un ritratto impietoso salvando a malapena Collins.

Sembra strano che la Fallaci abbia scritto riguardo ad una storia così tecnologica come la corsa alla Luna ed infatti ella ci parla sì dell’impresa spaziale ma non dimenticandone i protagonisti e i lati umani.
La Fallaci è stata una grande scrittrice e giornalista e la raccolta dei soi articoli in questo libro sconosciuto è un piccolo capolavoro che consiglio a tutti e che a me personalmente aprì le porte dell’Astronautica.
La pagina dell’allunaggio del LEM è quanto di più bello e commovente abbia mai letto riguardo la missione Apollo 11 così come quella del lancio .

Ho chiesto oggi (1-7-09) in libreria e mi hanno detto che il libro “Quel giorno sulla luna” dovrebbe essere usvito il 21 giugno scorso, ma non ce lo avevano in casa. Probabilmente fra poco lo troveremo.

Ottima notizia!

lo spero ho voglia di leggerlo…grazie per l’informazione, su e-bay lo vendono ma a 280 euro. Sarà anche l’edizione originale ma io non ho ancora vinto al lotto ( per farlo dovrei giocare prima di tutto :stuck_out_tongue_winking_eye:) ed è decisamente fuori dalla mia portata

Consiglio a tutti di correre in libreria da domani, 2 luglio e portarsi via una copia fresca di stampa di “Quel giorno sulla Luna”. Io l’ho trovato emozionante e ho scritto con grande piacere la prefazione.
Se il sole muore resta impareggiabile (almeno per noi appassionati) , ma questo “nuovo” testo, sia pur breve, è emblematico dello stile di Oriana e del suo modo di guaradare la corsa allo spazio. Nonchè una miniera di spunti e documentazione.
Fatemi sapere se concordate.
Ne parliamo anche il 20 luglio al Planetario di Milano con splendidi filmati.

Ma vuol dire che esce domani?
Io stavo pensando di andare dal mio libraio di fiducia stasera, ma a questo punto ritardo di un giorno…

Sui siti BOL ( ehm inteso come BOL.it libreria on line ) e LA FELTRINELLI il libro è già disponibile. Quindi dovrebbe essere reperibile anche nelle normali librerie.

A me hanno detto prossima settimana. Oggi, nelle vetrine delle librerie più fornite della mia cittadina, non l’ho visto. Ma ieri mi ero già preso “La fisica di star Trek” :flushed:

Ho letto questo libro molto tempo fa in una biblioteca.
Si tratta della raccolta degli articoli che la Fallaci scrisse per l’Europeo" in occasione della missione Apollo 11.
Anche quì c’è lo stesso atteggiamento
“sono-una-donna-toscana-attaccata-alle-cose-pratiche-della-mia-terra-e-questi-americani-superscientifici-mi-sgomentano-un-pò-in-fondo-siamo-meglio-noi-vecchi-saggi-Europei”
che si riscntra ne “il sole muore” e che trovo insopportabile anche per gli anni 60 (un pò come le faccine di stupore di Alberto Sordi in America quando già a Milano e all’Eur c’erano i grattacieli).
Detto questo il libro è interessante,non quanto “Se il sole muore”,ma interessante.

Sono andato in libreria ed era già esaurito… :frowning:
Domani vado a prendere la copia che ho ordinato

IO possiedo la prima edizione di “Quel giorno sulla Luna” e non pensavo che su ebay raggiungesse la cifra di ben 280 euro!
Chissà poi perchè?!
Dopotutto penso che se uno vuole leggerlo si possa trovare in qualche biblioteca!

Comprato ieri, letto per meta’. D’accordo con Carmelo. Se il Sole Muore rimane il massimo (non foss’altro l’intervista a Bradbury): sicuramente il piu’ bel libro sull’epopea spaziale degli anni sessanta mai scritto (o comunque che abbia mai letto).
E’ vero, mantiene sempre l’atteggiamento ‘Fallaci’, ma alla fine, ci rimane impelagata e impregnata fino in fondo.

P.S. un altro bel libro in questo stile, nonostante alcune critiche che ho letto qui sul sito, e’ ‘Polvere di Luna’ di Andrew Smith.