[2018-12-03] Falcon 9 Block 5 | Spaceflight SSO-A

falcon-9

#71

Per le statistiche: quest’anno SpaceX ha lanciato 8 primi stadi nuovi e 13 usati. Non è male come bilancio…


#72

Video del lancio ed atterraggio primo stadio.


#73

Ed ecco la conferma che l’atterraggio del primo stadio si poteva vedere anche dalla terraferma…


#74

Altre foto del lancio e dell’atterraggio del primo stadio visto da Vandenberg:


#75

Ecco la conferma che il rilascio dei satelliti è avvenuto come da programma


#76

C’è sempre qualcuno che esagera sulla storicità degli eventi…

ma è meglio aver buona memoria… :wink:


#77

Anche stavolta Mr Steven non ce l’ha fatta e Musk cerca ragioni per apprezzare un piccolo bagno per i fairing.


#78

Nel suo piccolo anche un esemplare del New Shepard è andato e tornato dallo spazio 3 volte, se non ricordo male.


#79

Tralasciando il fanatismo che fa sempre male qualsiasi sia la direzione, colore o bandiera… Se non ricordo male il Falcon 9 Block 5 è progettato per essere rilanciato per un massimo di 10 volte.


#80

Vero, ma ricordiamo che il New Shepard è un veicolo suborbitale mentre il primo stadio dell’F9 fa parte di un lanciatore orbitale… e che alla BO mancano ancora un paio di anni al debutto in orbita. :sunglasses:


#81

Si parla spesso di Musk fanboysmo, ma si ignora spesso quello che wall street chiama STEMS (Smarter Than Elon Musk Syndrome). Creato per Tesla nei confronti di gli analisti / short investor, sempre negativi, ma poi caduti in disgrazia dopo il profitto di Tesla nel Q3, e sto vedendo che questa sindrome, con alcune mutazioni più benigne, è comunaue presente anche nel mondo astronautico.


#82

Io eviterei le solite polemiche ne’ in un senso ne’ nell’altro. E’ chiaro che confrontare il F9 con lo Shuttle e’ come confrontare le mele con le pere, sono troppo diversi come architettura.

Ed e’ chiaro che entrambi sono veicoli rivoluzionari.

Quello che bisognerebbe cercare di capire, tra le righe, di questa missione e’ se veramente lo hanno solo ispezionato, magari smontando dei pezzi solo per verifiche, o se hanno dovutio riuaggiustare e rigenerare qualcosa.

Quello di lasciare la fuliggine sul booster e’ sembrato quasi un vezzo che vuole suggerire che si, uno di questigiocattoli in futuro atterrera’ e poi senza fargli nulla, neanche lavarlo, potra’ essere rifornito e volare di nuovo?

Se la risposta e’ si, allora la rivoluzione e’ fatta, per vari motivi innegabili, che siano 2, 3 o 10 riutilizzi.


#83

Filmato del rientry burn + landing burn e landing

Riguardo allo sporco, Musk un paio di giorni fa


#84

Se sono proprio “lesioni” dello scafo non depone a favore di molti riutilizzi.

Vedo che sono sempre piu’ precisi, nell’atterraggio. Questa volta centro perfetto, esattamente al centro della piazzola.

Poi bisognerebbe parlare anche del carico, perche’ nel loro piccolo anche molti di quei nanosatelliti sono rivoluzionari.

Soprattutto quelli dedicati ai messaggini satellitari per l’Internet delle cose. Anche se con lag moolto elevato poter spedire un messaggino al giorno per pochi euro all’anno da qualunque punto del pianeta con un modem a basso costo le cui batterie durano anni e’ interessantissimo, di applicazioni rivoluzionarie potrebbero essercene parecchie. Un approccio completamente diverso e piu’ di un operatore concorrente nello stesso lancio.


#85

Alcuni dati sul primo stadio B1046, il primo della serie block 5.
Giorni trascorsi fra il primo ed il secondo lancio - 88
Giorni trascorsi fra il secondo ed il terzo lancio - 118
Da segnalare che il B1046 è stato lanciato da ogni rampa di lancio a disposizione della SpaceX (LC-39A e LC-40 in Florida e SLC-4E in California).
Atterraggio su due delle chiatte a disposizione di SpaceX, la Of Course I Still Love You (ASDS) in Florida e la Just Read The Instructions (ASDS) in California.


#86

Stanno arrivando le conferme di ricezione dai satelliti, EuCROPIS, i 2 Skysats, KazSTSAT ed altri. Aggiornamenti sul profilo di Spaceflight, quella che ha sviluppato il payload stack .

Ribattezzato “FrankenStack” sembra un bel giocattolino


#87


#88

Il fatto che il primo first stage block 5 lanciato è stato anche il primo ad essere riutilizzato due volte (per tre lanci totali) fa ben sperare nella bontà del progetto.

Arrotondando all’unità fra il primo ed il secondo lancio sono passati 87 giorni (87,4) e fra il secondo ed il terzo ne sono passati 119 (118,6). Ovviamente la sostanza non cambia e cioè che fra il primo ed il terzo lancio sono passati 206 giorni. Se consideriamo i rivoli degli stadi precedenti all’introduzione del block 5 la media fra primo e secondo volo è stata di 261 giorni. Direi quindi che il miglioramento è più che evidente. E ancora, i 119 giorni fra secondo e terzo volo del B1046 sono un dato di assoluto rilievo se pensiamo che solo in una occasione (su 14 riutilizzi) gli stadi precedenti al block 5 hanno rivolato in un tempo inferiore!

Con questo lancio il Falcon 9 ha eguagliato i 18 voli annui stabiliti lo scorso anno.


#89

Il primo booster block 5 e’ stato sottoposto a una revisione attenta che a regime non dovra’ esserci piu’.

Parole sue: “take it apart to confirm that we don’t need to take it apart”.


#90

Grande Lupin! :ok_hand: