[2020-11-20] Electron | Return to Sender

Date di riferimento

Data di lancio 2020-11-20 02:20:00
Finestra di lancio 02:50:00
2020-11-20 01:44:002020-11-20 04:34:00

Status attuale

Stato attuale SUCCESSO
Probabilità 85%

Missione

Missione Tipo Orbita
Return to Sender Lancio multiplo condiviso Orbita eliosincrona (SSO)

Rampa di lancio

Nome Rocket Lab Launch Complex 1A1 2
Località Onenui Station, Penisola di Mahia, Nuova Zelanda :new_zealand:
Lanci totali 21

Lanciatore

Vettore Electron1 2
Produttore Rocket Lab Ltd :us:1 2
Fornitore servizi di lancio Rocket Lab Ltd :us:1 2
Primo volo
2017-05-25
Numero stadi 3
Dimensioni altezza: 18,00 m
diametro: 1,20 m
Peso al lancio 13 t
Spinta al decollo 162 kN
Capacità di carico LEO: 300 kg
GTO: - kg
Successi/Lanci totali 18/21 (1 consecutivi)

Stadi e booster

Tipo Seriale Voli Recupero Su Precedente Turnaround
PL Electron 1 RIUSCITO PAC - -

Altre informazioni

Video

Variazioni della data di lancio

Vedi il dettaglio
Da A Δ G:O:M:S
2020-11-15 00:00:00 2020-11-16 01:44:00 1:01:44:00
2020-11-16 01:44:00 2020-11-17 01:44:00 1:00:00:00
2020-11-17 01:44:00 2020-11-19 01:44:00 2:00:00:00
2020-11-19 01:44:00 2020-11-20 01:44:00 1:00:00:00
2020-11-20 01:44:00 2020-11-20 01:46:00 00:02:00


Ultimo aggiornamento: 2021-09-04 12:05 con AstronautiBOT 8.1 - Fonte: LaunchLibrary2 API

1 Mi Piace

Riporto qui quello che avevo scritto in un topic dedicato in attesa della creazione della scheda di lancio.

Ecco il comunicato di RL (ho avuto il permesso da Morgan Bailey per tradurlo).

Verranno rilasciati 30 satelliti, che serviranno per internet dallo spazio, nuovi metodi per il deorbiting di detriti spaziali e migliorare la ricerca per la previsione di terremoti, sfruttando le capacità del kickstage. Ci sarà anche uno gnomo stampato in 3D come simulatore di massa e sarà un mezzo per raccogliere dei fondi per un ospedale. I payload vengono da Francia, USA e Nuova Zelanda, mentre le compagnie includono TriSept, Unseenlabs, Swarm Technologies, Te Pūnaha Ātea - Auckland Space Institute e Gabe Newell, cofondatore di Valve, una global gaming software company. L’ orbita sarà una SSO a 550 chilometri di altitudine.

Entrando nello specifico delle missioni che verranno svolte, TriSept porterà un dimostratore tecnologico di un nuovo sistema di rientro per satelliti, il sistema di sorveglianza marittima di UnseenLabs (presentato nel tweet sotto), un sistema di comunicazioni di Swarm Technologies, il primo satellite costruito dagli studenti neozelandesi, l’APSS-1 del Te Pūnaha Ātea - Auckland Space Institute dell’Università di Auckland.

Nonostante siano tutti in rideshare, ogni satellite sarà rilasciato in una sua specifica orbita grazie alle capacità del kickstage, sposando in pieno la filosofia di RL e di Beck, ovvero che nessun cliente dovrebbe avere delle limitazioni sull’ orbita se vola in rideshare. È per questo motivo che è stato creato Electron e il kickstage.

Il lancio partirà da LC-1 e avrà una finestra di 14 giorni, che si aprirà il 2020-11-14T23:00:00Z.

Ecco nello specifico alcuni payload.

DRAGRACER di TriSept

Testerà l’utilità di nuove tecnologie per migliorare il rientro di sonde e la presenza di detriti orbitali. TriSept ha completato l’integrazione di un paio di Cubesat 6U di Millenium Space System, uno con il sistema di rientro e l’altro no: il primo dovrebbe deorbitare in 45 giorni, mentre l’altro in un periodo tra i 7 e i 9 anni. Il nastro dovrebbe essere lungo 70 metri.

BRO-2 e BRO-3 di UnseenLabs

Rispettivamente il secondo e terzo satellite della francese UnseenLabs, che ha l’obiettivo di costruire una costellazione di 20 satelliti dedicati alla sorveglianza marittima. Il primo BRO è stato lanciato a bordo di un Electron nell’agosto 2019, nel corso della missione Look Ma, No Hands. Grazie ad un sistema proprietario unico nel suo genere, i satelliti BRO sono in grado di localizzare indipendentemente le fingerprint a radiofrequenze dei vari emettitori, sia di giorno che di notte e in qualsiasi condizione ambientale. I tempi di localizzazione, con tre satelliti in orbita, saranno ridotti di molto.

APSS-1 di Te Pūnaha Ātea - Auckland Space Institute, The University of Auckland

Il satellite, costruito dagli studenti, monitorerà l’attività elettrica nell’atmosfera superiore per verificare se i disturbi della ionosfera possano essere un indicatore premonitore di terremoti. I dati di questa missione aiuteranno a capire come il vento solare e gli eventi geofisici impattino sulla regione atmosferica.

Spacebees di Swarm Technologies

Verranno lanciati 24 SpaceBEE, che andranno ad inserirsi in un contesto di una costellazione di 150 satelliti per fornire connessioni satellitari stabili per dispositivi IoT in regioni remote. Grazie all’unicità del servizio, Swarm è in grado di fornire ai prezzi più bassi servizi network alle industrie marittime, agricole, energetiche e dei trasporti terrestri. Gli SpaceBEE saranno integrati in due dispenser di cubesat 3U di Rocket Lab, chiamati Maxwell.

Lo Gnomo Chompski di Gabe Newell, fondatore di Valve Software

È stato disegnato da Weta Workshop, lo studio dietro il Signore degli Anelli, Avatar e Mulan, riprendendo le forme dello Gnomo Chompski del gioco Half Life. La missione è un tributo all’innovazione e alla creatività dei gamers nel mondo, oltre a testare e qualificare un nuovo sistema di stampa 3D che potrebbe essere usato in future componenti di razzi e veicoli. Gabe Newell, presidente di Valve, donerà un dollaro per ogni persona che guarderà la live di RocketLab al Reparto di Terapia Intensiva Pediatrica dell’ospedale Starship.

Lo gnomo è stato sottoposto a rigorosi test prima di essere stato dichiarato GO for launch.

7 Mi Piace

Return to Sender è la sedicesima missione di Electron e RocketLab. Il nome, rivelato solo qualche giorno dopo l’annuncio, allude alla prima missione con recupero sperimentale del vettore, che eseguirà uno splashdown per confermare la fattibilità di un suo riutilizzo. A bordo ci saranno 30 payload e un dimostratore di massa per il kick stage.

2 Mi Piace

Verrà tentato il recupero del primo stadio!

1 Mi Piace

Data di lancio aggiornata!

Da November 15, 2020 12:00:00 AM a November 16, 2020 1:44:00 AM

1 Mi Piace

Nuova livrea per la Freccia Nera di Rocket Lab.

6 Mi Piace

Un Electron customizzato per il recupero è al pad.

6 Mi Piace

Data di lancio aggiornata!

Da November 16, 2020 1:44:00 AM a November 17, 2020 1:44:00 AM

1 Mi Piace

Lo spostamento è dovuto alla necessità di effettuare controlli aggiuntivi. Il meteo per la prossima settimana non è dei migliori, ma verranno forniti aggiornamenti in avvicinamento alla data di lancio.

3 Mi Piace

Data di lancio aggiornata!

Da November 17, 2020 1:44:00 AM a November 19, 2020 1:44:00 AM

1 Mi Piace

Il profilo di missione. Ricordiamo che in questa missione il booster ammarerà senza essere recuperato in volo da un elicottero. Se tutto andrà bene, dal prossimo lancio questa sarà la modalità standard di recupero.

3 Mi Piace

Data di lancio aggiornata!

Da November 19, 2020 1:44:00 AM a November 20, 2020 1:44:00 AM

1 Mi Piace

Maltempo la causa del rinvio…

2 Mi Piace

Data di lancio aggiornata!

Da November 20, 2020 1:44:00 AM a November 20, 2020 1:46:00 AM

Il primo Electron riutilizzabile (si spera) è verticale al pad.

1 Mi Piace

36 minuti al lancio. Tutto procede regolarmente. E non dimenticate di seguire il lancio dal link indicato da RocketLab… è per una buona causa.

1 Mi Piace

Rinvio di alcuni minuti a causa di un aereo nella zona di lancio. Siamo in attesa di un nuovo orario di lancio.

1 Mi Piace

Ecco il nuovo orario di lancio (le 3:20 ora italiana)… resistete!

1 Mi Piace

In attesa dell’avvio della diretta di Rocket Lab:

Eccolo sulla rampa! T-18minuti

2 Mi Piace