Astronauta Oleg Ivanovič Skripočka

Dati personali

Nome Oleg Ivanovič Skripočka
Data di nascita 1969-12-24
Nazionalità :ru: Russa
Tipo Governativo
Affiliazione Russian Federal Space Agency (ROSCOSMOS)
Status Ritiratǝ
Wikipedia Oleg_Skripočka

Note biografiche

(Traduzione automatica) Oleg Ivanovich Skripochka (in russo: Оле́г Ива́нович Скри́почка; nato il 24 dicembre 1969 a Nevinnomyssk, Stavropol Krai, SFSR russo, Unione Sovietica) è un cosmonauta russo. Ha servito come membro dell’equipaggio della spedizione 25/26 e 61/62.
1 dicembre 2021 Roskosmos ha annunciato il ritiro di Skripochka dal servizio attivo e il suo incarico a un ruolo di ufficiale di addestramento all’interno dell’agenzia spaziale russa.

Missioni

Dal Al Destinazione Lancio Veicolo spaziale
2016-03-18
2016-09-07
International Space Station Sojuz FG | Sojuz TMA-20M Sojuz TMA-20M
2010-10-07
2011-03-16
International Space Station Sojuz-FG | Sojuz TMA-01M Sojuz TMA-01M
2019-09-25
2020-04-17
International Space Station Sojuz-FG | Sojuz MS-15 Sojuz MS-15

Expeditions

Expedition Ruolo Inizio Fine Durata
Expedition 25 Flight Engineer 2010-09-25 2010-11-26 62:02:44:00
Expedition 26 Flight Engineer 2010-11-26 2011-03-16 110:04:08:00
Expedition 47 Flight Engineer 2016-03-02 2016-06-18 108:04:50:00
Expedition 48 Flight Engineer 2016-06-18 2016-09-06 80:15:59:00
Expedition 61 Flight Engineer 2019-10-02 2020-02-05 126:13:40:00
Expedition 62 Commander 2020-02-05 2020-04-17 71:12:13:00

Ultimo aggiornamento: 2022-11-29T00:12:37 con AstronautiBOT 10 beta 10D - Fonte: LaunchLibrary2 API

1 Mi Piace

Ritornato sulla Terra il 17 aprile 2020, dopo 205 giorni nello spazio, il cosmonauta di Roskosmos Oleg Skripočka ha preso parte all’esperimento Созвездие (traslitterato Sozvezdie cioè Costellazione), il cui obiettivo quello di valutare le prestazioni dei cosmonauti in complesse attività per l’operatore, dopo una lunga permanenza sulla Stazione spaziale Internazionale, utilizzando lo speciale simulatore «Выход-2» (Uscita-2).

Durante l’esperimento, il Comandante dell’Expedition 62 e della navicella Sojuz MS-15, il cosmonauta ha eseguito operazioni relative all’uscita sulla superficie di un altro pianeta, come l’apertura del portello, lo spostarsi, il salire e scendere le scale e il lavorare con gli strumenti. Secondo gli organizzatori, lo scopo dell’esperimento è quello di giudicare l’esecuzione delle operazioni più complesse e l’operabilità dell’operatore (cioè del cosmonauta) nelle condizioni estreme dei fattori di volo spaziale.

I risultati della ricerca sono di particolare interesse per i ricercatori e ci consentono di quantificare quanto incide il fattore umano e il possibile numero di decisioni sbagliate.

Secondo i dati ottenuti attraverso studi post-volo con la partecipazione dei cosmonauti, esistono prove sperimentali che il quarto giorno dopo un lungo volo in condizioni “quasi normali”, i cosmonauti sono in grado di svolgere pesanti attività spaziali con lo sforzo fisico.

Attualmente, Oleg Skripočka è sottoposto ai consueti esami medici post-volo presso il Centro di Addestramento Cosmonauti Gagarin nella Città delle Stelle, in Russia. I medici valuteranno lo stato di salute del cosmonauta dopo una lunga missione nello spazio e il processo di riabilitazione.

Traduzione e adattamento di: https://www.roscosmos.ru/28425/

2 Mi Piace

Per Oleg Skripočka tramonta definitivamente l’ipotesi di un quarto volo nello spazio. Oggi il Centro di Addestramento Jurij Gagarin ha dato la notizia del ritiro di Oleg dal corpo cosmonauti dopo 24 anni di attività e di una lunga carriera iniziata nel 1997, condita con 534 giorni nello spazio e tre EVA per una durata totale di 16 ore e 39 minuti.

Adesso Oleg Skripočka, 52 anni il 24 dicembre, inizierà un nuovo capitolo lavorativo. Infatti sfrutterà la sua esperienza come responsabile del dipartimento metodologico del Centro di Addestramento, contribuendo alla formazione della prossima classe di cosmonauti

3 Mi Piace