Mars 2020 Rover Perseverance - Mission Log

9 Mi Piace

Il volo di ingenuity in 3D.

Servono gli occhiali bicolore classici.

5 Mi Piace

Nuovo articolo di Marco Carrara pubblicato su AstronautiNEWS.it.

10 Mi Piace

Mi spiegate cosa vuol dire che diventa “operativo”?
Qual è il suo nuovo obiettivo di missione? Quali sono le dimostrazioni delle operazioni che vogliono fare?

non mi è chiaro cosa è cambiato rispetto a prima negli obiettivi di Ingenuity

Che strumenti ha a bordo a parte una videocamerina, che comunque puo’ essere utile?

Mi sono chiesto se le velocita’ medie di spostamento del rover e dell’elicottero sono cosi’ diverse. Se non lo fossero potrebbero fare un po’ di strada insieme senza rallentare e condizionare troppo il rover. Ingenuty potrebbe fare in anticipo foto dall’alto del percorso da esplorare, verificare oggetti da altre angolazioni o lo stato del rover stesso.
Avere riprese da piu’ punti permette poi di creare modelli 3d piu’ accurati. Probabilmente i software gia’ ci sono o ci saranno. Questo solo con riprese ottiche, se poi ha altri strumenti…

1 Mi Piace

Beh la mia modesta opinione è che “dimostratore tecnologico” e “dimostratore operativo” siano principalmente etichette a scopo organizzativo, comunicativo, di finanziamento ecc… Di fatto su Marte ora ci sono un rover e un elicottero e si è visto che effettivamente si può usarli in sinergia.

1 Mi Piace

Dal sito del JPL, per ora scarno in quanto a dettagli, leggo:

Ingenuity’s transition from conducting a technology demonstration to an operations demonstration brings with it a new flight envelope. Along with those one-way flights, there will be more precision maneuvering, greater use of its aerial-observation capabilities, and more risk overall.

The change also means Ingenuity will require less support from the Perseverance rover team, which is looking ahead for targets to take rock and sediment samples in search of ancient microscopic life. On April 26 – the mission’s 66th sol, or Martian day – Perseverance drove 33 feet (10 meters) with the goal to identify targets.

Che per i non angolofoni possiamo tradurre più o meno così:

"La transizione di Ingenuity dal condurre una dimostrazione tecnologica a dimostrazione di operazioni porta con sé un nuovo inviluppo di volo. Oltre ai voli “di sola andata” ci saranno manovre di maggiore precisione, un maggior utilizzo delle capacità di osservazione aerea e, in generale, un maggior rischio.

Il cambiamento significa anche che Ingenuity richiederà meno supporto da parte del team di Perseverance, che sta già lavorando alla scelta delle rocce da cui prendere campioni di sedimenti alla ricerca di antiche forme di vita microscopiche. Il 26 aprile (il 66-esimo sol, o giorno Marziano, della missione) Perseverance si è mossa di 33 piedi (10 metri) con l’obiettivo di identificare tali obiettivi."

Penso che per annunciare i dettagli andrà attesa una conferenza stampa o seguito con pazienza il blog di Ingenuity.

5 Mi Piace

Ok, quindi in sostanza continua a fare il dimostratore, solo con profili di volo più complessi.

Non me ne volete, ma leggendo “promosso a ruolo operativo” pensavo gli facessero fare qualcosa di “utile” alla missione esplorativa di Perseverance.

Grazie per il chiarimento :slight_smile:

2 Mi Piace

Almeno una parte dei compiuti utili sono in quel “greater use of its aerial-observation capabilities”, cioè la possibilità di cercare e osservare dall’alto siti di interesse scientifico da esplorare con Perseverance. Cioè uno dei principali ruoli futuri che si immaginano per questo tipo di veicoli volanti.

7 Mi Piace

Sì, l’articolo del JPL conferma che useranno come “bonus” le immagini di Ingenuity per aiutare nella pianificazione del percorso esplorativo di Perseverance.

Dicono “bonus” perché non è un requisito per il successo di Perseverance, ma comunque potrebbe essere molto utili.

Davvero figo :nerd_face:

5 Mi Piace

Secondo me conviene aspettare i prossimi voli per capire come intendono sfruttare il prototipo e soprattutto come farlo senza disturbare le ops di Perseverance più di tanto…

2 Mi Piace

Anche perché se lo vogliono portare vicino e oltre i limiti previsti per testare i limiti stessi la probabilità che lo schiantino nei prossimi 2-3-4 voli è più alta di quella dei voli passati

1 Mi Piace

Nuovo articolo di Luca Frigerio pubblicato su AstronautiNEWS.it.

7 Mi Piace

Scusate la domanda forse stupida: quali altre attività di Perseverance rientrano nell’astrobiologia, oltre alla ricerca di segni di vita?
Lo studio geologico di Marte rientra nell’astrobiologia?

1 Mi Piace

Probabilmente si’ @Buzz. La definizione che ne da’ wikipedia e’ quella di una scienza multidisciplinare, che comprende la geologia (oltre a biologia molecolare, biofisica, biochimica, chimica, astronomia, cosmologia, esoplanetologia).

4 Mi Piace

Si!!
La Geologia comprende sia il riconoscimento della roccia che il riconoscimento di tracce di vita sulle rocce ed i sedimenti.
Moltissime rocce sono biocostruite e le prime apparse sulla Terra 3,7 miliardi di anni prima del presente sono le stromatoliti.
Inoltre, ci sono le tracce fossili, ovvero delle “forme” riconoscibili sulle rocce che derivano dall’attività di esseri viventi.
Un esempio classico sono le rocce bucate fotografate dal rover appena sceso su Marte.
Sembrano fori di litodomi, ovvero i Datteri di Mare.

7 Mi Piace

Il sesto volo di Ingenuity verrà effettuato la prossima settimana.

6 Mi Piace

Perseverance inizia la sua attività di perforazione e raccolta di campioni.

6 Mi Piace

C’è stato un problema ad Ingenuity: ha oscillato sul posto ma è riuscito ad atterrare. Il team sta ora indagando per capire le cause di questa anomalia.

10 Mi Piace

Un riassunto dell’articolo

Nell’articolo c’è qualche info in più.

11 Mi Piace