Expedition 64 Mission Log

Expedition 64


Emblema Expedition 64

Dati di missione

  • Inizio missione: 2020-10-21T23:32:00Z
  • Fine missione: 2021-04-08T22:00:00Z (TBC)
  • Durata: 169 giorni
  • EVA programmate: 2 (TBC)

Missioni di supporto

Equipaggio: 7

Principali eventi

  • 14 ottobre - attracco Sojuz MS-17 (Rassvet) [RyĹľikov, Kud’-SverÄŤkov, Rubins]
  • 20 ottobre - Cambio del Comandante della Stazione (Cassidy :arrow_right: RyĹľikov)
  • 22 ottobre - distacco Sojuz MS-16 (Poisk) [Ivanišin, Vagner, Cassidy]
  • NET 11 novembre - attracco SpaceX Crew-1 (Harmony, PMA-2) [Hopkins, Glover, Walker, Noguchi]
  • TBD novembre - :ru: Spacewalk #47 (Poisk) [RyĹľikov, Kud’-SverÄŤkov]
  • 23 novembre - attracco Dragon CRS-21 (Harmony, PMA-3)
  • TBC 1 dicembre - distacco Progress MS-14 (Zvezda)
  • NET 15 dicembre - distacco assistito Cygnus NG-14 (Unity)
  • NET 15 dicembre - distacco Dragon CRS-21 (Harmony, PMA-3)
  • NET 1 gennaio - attracco Progress MS-16 (Pirs)
  • TBC 3 febbraio - attracco assistito Cygnus NG-15 (Unity)
  • 10 marzo - redocking Sojuz MS-17 (Rassvet :arrow_right: Poisk) [RyĹľikov, Kud’-SverÄŤkov, Rubins]
  • 1 aprile - attracco Sojuz MS-18 (64S) (Rassvet) [Novickij, Dubrov, Borisenko]
  • 9 aprile - distacco Sojuz MS-17 (63S) (Poisk) [RyĹľikov, Kud’-SverÄŤkov, Rubins]


Situazione aggiornata dei veicoli attualmente attraccati alla Stazione. Immagine realizzata da @Raffaele_Di_Palma con il software NASA/JSC DOUG

Materiale della missione

Link utili

Note

  • NET = Not Earlier Than - Non prima del
  • TBC = To Be Confirmed - Da confermare
  • TBD = To Be Determined - Ancora da pianificare
  • Con le parole attracco e distacco, dall’inglese docking e undocking, s’intende che il veicolo effettua in autonomia la manovra.
  • Con le parole attracco assistito e distacco assistito, dall’inglese berthing e unberthing, s’intente che il veicolo ha effettuato la manovra con l’aiuto di un braccio robotico non essendo capace di eseguirla in autonomia.

Informazioni a cura di @LuckyFive su template originale di @albyz85 e @marcozambi

7 Mi Piace

@RikyUnreal via Twitter

6 Mi Piace

14-10-2020

La Sojuz MS-17 in avvicinamento alla ISS, sopra il Marocco.

La Sojuz MS-17 a pochi metri dal boccaporto di Rassvet.

La Sojuz MS-17 nell’istante dell’attracco al boccaporto di Rassvet, sopra il Mare Mediterraneo.

7 Mi Piace

18-10-2020

La Sojuz MS-17 attraccata a Rassvet sopra l’Oceano Atlantico, fra Capo Verde e la Mauritania.

Sojuz MS-17 e Cygnus NG14 “Kalpana Chawla” sopra il mare di Tasmania, fra Australia e Nuova Zelanda.

5 Mi Piace

Il 9 aprile 2020 Sergej Kud’-Sverčkov era lì al Cosmodromo di Bajkonur ad assistere alla partenza della Sojuz MS-16 verso la Stazione, in quanto membro dell’equipaggio di riserva. Adesso, 6 mesi più tardi, il copione si è ripetuto dovendo salutare i suoi colleghi e amici partiti prima di lui che faranno ritorno a casa, dopo aver lavorato in questo periodo nello spazio.

4 Mi Piace

Nuovo articolo di Marco Carrara pubblicato su AstronautiNEWS.it

2 Mi Piace

22-10-2020

Configurazione esterna della ISS.

Giornata di riposo oggi per i tre astronauti della Expedition 64. Domani torneranno alle consuete attivitĂ  lavorative.

Kate Rubins ha approfittato della giornata libera per votare. Notare il seggio spaziale!

Con la partenza dei tre astronauti della Sojuz MS-16, il trio attualmente a bordo della ISS diventa l’equipaggio più giovane degli ultimi sei anni. Ryžikov, Kud’-Sverčkov e Rubins hanno infatti un’età media di 41,8 anni e per trovarne uno più giovane bisogna tornare al settembre 2014 e precisamente ai 39,8 anni di media del trio Suraev, Wiseman, Gerst.

5 Mi Piace

23-10-2020

Oggi l’equipaggio è tornato al lavoro.

Kate Rubins ha rimpiazzato le batterie in alcuni rivelatori di fumo, ha manutenuto alcuni hardware dedicati alla ricerca ed ha lavorato al sistema che misura la massa degli astronauti.

Il comandante Ryzhikov ha avuto una giornata piĂą leggera, spolverando e ripulendo le cuccette e rimpiazzando dei componenti nella toilette del settore russo.

Kud-Sverchkov ha ispezionato lo scalda vivande e altri componenti nel settore russo. Ha inoltre configurato due laptop con l’assistenza degli specialisti di terra.

Gli operatori a terra hanno completato con successo il secondo set di operazioni nell’ambito di RRM3, il sistema che mira a dimostrare la fattibilità del trasferimento di liquidi criogenici in ambiente spaziale.

https://www.nasa.gov/feature/goddard/2020/nasa-s-refueling-mission-completes-second-set-of-robotic-tool-operations-in-space

3 Mi Piace